mercoledì 28 novembre 2012

Il Consorzio Valcalepio a Gourmarte dall’1 al 3 Dicembre Bergamo

image DALL’1 AL 3 DICEMBRE 2012 BERGAMO CAPITALE DEL GUSTO
Il Consorzio Tutela Valcalepio non poteva mancare al primo appuntamento bergamasco con le eccellenze italiane.
Sabato 1 dicembre (dalle 10 alle 22), Domenica 2 dicembre e Lunedì 3 dicembre (dalle 10 alle 20): ecco le date della prima edizione di Pianeta Gourmarte, appuntamento imperdibile per gli appassionati della produzione d’eccellenza enogastronomica italiana.
Naturalmente il Consorzio Tutela Valcalepio non poteva mancare a questo appuntamento, in rappresentanza dell’enologia di qualità del territorio ospite della manifestazione.
Presso la Fiera di Bergamo (PAD B) verrà allestito uno spazio istituzionale dedicato al Consorzio Tutela Valcalepio per promuovere e raccontare al pubblico di appassionati e gourmandise l’enologia di Bergamo e i suoi straordinari prodotti: il Valcalepio Doc e Il Terre del Colleoni Doc in primis.
Una fiera che si propone di mostrare al pubblico il meglio dell’enogastronomia lombarda: dal vino ai formaggi, dai salumi ai dolci passando per specialità ittiche e caffè. Una vera e propria panoramica del meglio della produzione lombarda di qualità a disposizione del pubblico per una tre giorni di assaggi.
Assaggi ma non solo: saranno organizzati anche eventi collaterali, incontri con autori, giornalisti e chef e show cooking.
Per il programma della manifestazione, l’elenco degli espositori e altre informazioni è possibile consultare il sito www.pianetagourmarte.it
Ma Pianeta Gourmarte vuole anche rendere omaggio alla figura di Luigi Veronelli e a tale proposito Lunedì 3 dicembre alla presenza di Paolo Mieli verrà consegnato il Premio Luigi Veronelli, istituito nel 2006, e sarà presentato il primo volume interamente dedicato alla figura di Veronelli.







martedì 27 novembre 2012

Pianeta GourMarte dall’1 al 3 Dicembre Fiera di Bergamo


Pianeta GourMarte


L’ECCELLENZA DEL GUSTO IN LOMBARDIA


ALLA PORTATA DI TUTTI



Alla Fiera di Bergamo debutta dall’1 al 3 dicembre la manifestazione organizzata da Promoberg dedicata al meglio di quanto la Lombardia esprime in fatto di produzione e cultura enogastronomica. Due tour degustativi con prodotti accuratamente selezionati, e un ristorante di livello con i piatti cucinati in diretta dai migliori cuochi, per l’alta cucina accessibile a tutti. A Pianeta GourMarte anche l’assegnazione a tre categorie distinte del prestigioso Premio LuigiVeronelli.
Le eccellenze lombarde dell’arte alimentare sono pronte ad atterrare su Pianeta GourMarte. L’evento, assoluta novità nel panorama delle manifestazioni del settore, è organizzato da Promoberg, sarà di scena alla Fiera di Bergamo, location ideale in grado di garantire tutti i servizi e le tecnologie necessarie per un evento di tale portata.
Un format totalmente nuovo perché darà al visitatore la possibilità di alternare la degustazione delle specialità enogastronomiche lombarde a quelle provenienti da altri territori, ma che sono divenute patrimonio goloso grazie all’intraprendenza di aziende lombarde; l’assaggio dei migliori vini della regione e di piatti realizzati dai cuochi che hanno fortemente inciso sull’evoluzione della ristorazione lombarda, dentro e fuori i confini regionali. Un programma nutritissimo appositamente ideato per consentire a tutti i cultori della buona tavola di poter assaggiare il meglio della proposta enogastronomica a prezzi per una volta realmente accessibili e predeterminati. Un educational tour tra le cose buone che, volendo, si potrà concludere con l’acquisto dei prodotti
degustati, tramite un comodo sistema di asporto dal magazzino predisposto all’uscita.
Nell’Area Esposizione e degustazione delle specialità alimentari, si troveranno: i “Maestri del Gusto”, aziende che si sono messe in luce per l’elevata qualità di quanto prodotto, per l’etica e per le capacità imprenditoriali e progettuali dimostrate nel corso degli anni;i “Custodi del Gusto”, contadini, allevatori, artigiani e vignaioli, che hanno mantenuto viva una tradizione strettamente legata al territorio e al modo di interpretarlo; gli “Esploratori del Gusto”, aziende commerciali che, avendo base in Lombardia, si sono distinte per avere svolto un’opera di divulgazione di prodotti particolarmente ricercati, e rigorosamente provenienti e selezionati nei territori d’origine.
Ciascun operatore è stato selezionato da una commissione di esperti perché ritenuto esemplare per un prodotto specifico (lo stesso che arriverà sul banco di degustazione). Coordinata dal giornalista Elio Ghisalberti, ideatore con Ente Fiera Promoberg di Pianeta GourMarte, la commissione è composta da: Fausto Arrighi (direttore Guida Michelin), Alberto Schieppati (direttore di Artù), e Enzo Vizzari (direttore Guida de L’Espresso): esponenti di primo piano della critica enogastronomica nazionale e profondi conoscitori della realtà lombarda.
I celebri piatti dei grandi cuochi al “Ristorante Pianeta GourMarte”. Con lo stesso criterio selettivo sono stati invitati a dare il loro prezioso contributo gli “Interpreti del gusto”, ovvero i cuochi ed i ristoratori che hanno contribuito ad elevare e divulgare il buon nome della ristorazione lombarda. Nelle cucine perfettamente attrezzate (a vista, in stile show cooking), prepareranno al meglio ed in diretta i piatti che li hanno resi famosi caratterizzando la loro carriera e l’evoluzione della cucina in Lombardia. I visitatori li potranno gustare nella migliore configurazione possibile, in abbinamento al vino ideale, nel ristorante appositamente allestito, dotato di accurata mise en place e servizio di livello.
Acquistando dei buoni a un prezzo di assoluta convenienza rispetto al costo normalmente praticatonei rispettivi ristoranti, i visitatori di Pianeta GourMarte potranno ritagliarsi un percorsogastronomico del tutto personale ed esclusivo.
I 6.500 metri quadrati del padiglione B della Fiera che ospitano Pianeta GourMarte sono suddivisi in tre zone ben distinte, dedicate: all’esposizione e alle degustazioni delle specialità alimentari; alle otto cucine a vista (stile show cooking) per le performance in diretta dei cuochi; al ristorante dotato di 250 coperti e servizio di livello. Tre anche le possibilità per il pubblico di visitare l’evento Promoberg. Le prime prevedono la scelta tra due diversi tour, che danno diritto alla degustazione libera di prodotti; la terza, il ristorante di livello allestito per l’evento. La
registrazione online sul sito della manifestazione (www.pianetagourmarte.it), consente di ricevere i coupon per ritirare i biglietti e/o gli abbonamenti a prezzi speciali. L’ingresso base (biglietto Silver) ha un costo di 18 euro (15 euro preiscrivendosi online), e consente la degustazione di un centinaio di eccellenze enogastronomiche; 30 euro (25 euro online) per il biglietto Gold, che dà la possibilità di degustare, in aggiunta al Silver, una decina di prodotti particolarmente pregiati. Gli abbonamenti: 2 giorni, Silver 25 euro (22 online), Gold 45 euro (40 online); tre giorni, Silver 30 euro (27 online), Gold 55 euro (50 online). Passando al ristorante, si può scegliere tra i piatti firmati dai celebri cuochi, con la possibilità di crearsi liberamente dei menù personalizzati. Ogni piatto, comprensivo di vino abbinato, è servito a dieci euro; i dolci dei maestri pasticcieri, invece, a sette euro.
I visitatori potranno, al termine della visita a Pianeta GourMarte, acquistare i prodotti degustati, tramite un comodo servizio di ritiro merce posto all’uscita della manifestazione.
 

Elenco dei prodotti in degustazione

Elenco dei cuochi e dei piatti


Orari manifestazione:Sabato 10 – 22 ; Domenica e lunedì 10 – 20
Orari ristorante Pianeta GourMarte:
Sabato 10 – 22 ; Domenica e lunedì 10 – 16
Ticket ingresso:
Tour degustazione: biglietto Silver 18 euro; biglietto Gold 30 euro.
Prezzi Ristorante:
Per i celebri piatti di cuochi famosi: 10 euro a piatto, comprensivo di vino in
abbinamento.
I dolci dei maestri pasticcieri: 7 euro a piatto, comprensivo di vino in abbinamento
Preiscrivendosi sul sito della manifestazione (www.pianetagourmarte.it),
biglietti e abbonamenti a prezzi speciali.
Info: www.pianetagourmarte.it
ENTE FIERA PROMOBERG
Via Lunga c/o FIERA BERGAMO
24125 BERGAMO
Tel. + 39 035 3230911
Fax + 39 035 3230910
e-mail: info@promoberg.it

mercoledì 21 novembre 2012

Antica Sagra di San Nicolò 6 e 7 Dicembre Ponti sul Mincio

 L’Antica Sagra di san Nicolò si svolge il 6 e 7 dicembre 2012 a Ponti sul Mincio un paesino della provincia mantovana al confine con Verona e Brescia.
Riproposta il 6 dicembre 2006 per la prima volta, questa sagra si svolgeva molti anni fa e per un lungo periodo è stata interrotta.
L’Ass. Sagra di San Gaetano ha quindi pensato di ridonargli luce e vita per permettere a tutti di non dimenticare le antiche tradizioni che la nostra terra ci offre.
Potrete tornare a degustare i piatti della tradizione come "Ossi de Porsel", "Trippe", "Codeghin", "Codeghe coi Fasoi", "Pearà", "Baccalà con polenta”, “Polenta con formai verdo”, “Bigoli con le sardele” conditi in serata con ottima musica.
Nella serata di venerdì 7 verrà proposta una serata alternativa con DJ, menù tirolese e spettacolo pirotecnico finale.
Alla mattina la chiesetta è aperta a tutti in occasione della S.S Messa.
Verrà organizzata una visita alla Centale Termoelettrica oltre che le consuete gare di briscola e tombola.
Per ulteriori informazione e vedere il programma completo visitate il nostro sito o mandateci una mail a sagrasangaetano@yahoo.it

martedì 20 novembre 2012

Rassegna Gastronomica Sapori della Nebbia Cremasco dal 1 al 30 Novembre 2012

tavolecremasche-etiopia SAPORI NELLA NEBBIA
dal 1al 30 Novembre: Nona edizione
Le Tavole Cremasche incontrano il
Consorzio Tutela Grana Padano
 
 
Ritorna puntuale in Autunno la manifestazione enogastronomica organizzata dai ristoratori delle Tavole Cremasche, quest’anno con la partecipazione del Consorzio Tutela Grana Padano, il patrocinio dell’Assessorato al Commercio e Turismo del Comune di Crema, la Proloco di Crema, la Strada del Gusto Cremonese.
La tradizione delle ricette antiche e la creatività della cucina innovativa sono due ingredienti che si amalgamano alla perfezione nelle cucine dei nostri nove ristoranti, creando con cinquanta ricette innovative e tradizionali e con cotechino, zucca, funghi chiodini, merluzzo, lumache, anatra, faraona, mele renette, cachi, castagne, mascarpone e GRANA PADANO DOP, una vastità sorprendente di emozioni culinarie.
 
tavole-cremasche-nebbie2012_Pagina_1
tavole-cremasche-nebbie2012_Pagina_2

Rassegna Gastronomica Lodigiano Fino al 2 Dicembre

Duomo Lodi

Rassegna

Gastronomica

Lodigiano

Fino al 2 Dicembre

E’ tutto pronto per la partenza della XXIV edizione della Rassegna Gastronomica del Lodigiano, l’evento turistico per eccellenza del piccolo territorio tra Milano e l’Emilia Romagna.
Dal 6 ottobre al 2 dicembre, gli amanti della tavola avranno di che sbizzarrirsi: 25 ristoranti di tutte le categorie, dalla trattoria al locale “stellato”, da piatti genuini e rustici alla ricerca e l’innovazione.
Prezzi per tutti i portafogli (dai 20 ai 40 euro) che comprendono tutto, acqua, caffè, coperto e generalmente “cicchettino”; unico escluso il vino, di modo che sia il cliente a poter scegliere quale etichetta lombarda lo aggrada di più.
I 30mila clienti che da 24 anni frequentano la Rassegna potranno optare tra il menu “all inclusive” con tutte le portate dall’antipasto al dolce, oppure per i menu tematici, meno impegnativi nel numero di portate ed a prezzi ancor più ridotti*: Menu zucca e castagne (dal 16 ottobre al 2 novembre 2012), la trippa, i lessi e i bolliti del Menu della tradizione (dal 2 al 16 Novembre 2012) ed infine I Colori ed i Sapori del Riso, non dimenticando che seppur con numeri inferiori rispetto al Pavese ed al Monferrato, il Lodigiano ha una secolare tradizione nella produzione risicola: dal 17 novembre al 2 dicembre 2012 sarà quindi possibile degustare menu interamente dedicati al riso.
Infine le novità 2012, a partire dalla Serata Amica: durante quattro serate infrasettimanali (Mercoledì 10 e 24 ottobre, Mercoledì 7 e 21 novembre), i ristoranti aderenti applicheranno uno sconto del 20% ai tavoli di sole donne. “Da due a cento….”, recita lo slogan dell’iniziativa, purché al tavolo siedano effettivamente solo clienti in gonnella.
Le “Amiche”, oltre allo sconto se ne torneranno a casa con un cofanetto della più nota azienda lodigiana, l’Erbolario di Lodi, contenente due prodotti da negozio di profumeria e personal care.
La seconda iniziativa è stata sviluppata con il partner con Trenord, che attraverso la sua agenzia Freetime promuoverà una mobilità sul territorio efficace, economica ed ecofriendly: biglietto a prezzo unico da tutta la Lombardia per chi si recherà alla Rassegna Lodigiana; alle stazioni i clienti troveranno ad attenderli un taxi a prezzi calmierati che li condurranno al ristorante (e ritorno), presso il quale beneficeranno del 10% di sconto sul Menu. Chi vorrà dedicarsi allo shopping potrà godere di ulteriori sconti per acquisti in punti vendita convenzionati, di cosmetica e prodotti agro-alimentari. Il tutto, semplicemente mostrando il biglietto Trenord griffato Rassegna che avranno acquistato in una qualsiasi stazione ferroviaria.

 

Come funziona

ptipiLa Rassegna Gastronomica del Lodigiano è il più importante evento turistico della Provincia di Lodi ed uno dei principali appuntamenti enogastronomici della Lombardia.
Ventiquattro anni di storia ne fanno un caposaldo, che col tempo ha saputo rinnovarsi nella formula, offrendo ai visitatori opportunità sempre diverse.       

L’offerta gastronomica è decisamente ampia e per tutti i gusti, visto che abbraccia varie tipologie di locali: dai top-restaurant che in Rassegna offrono menù ad un prezzo inferiore di quello “alla carta”, alle trattorie; dai ristoranti in ambiente ruralequelli circondatidal contesto elegante del centro storico di Lodi, fino ai locali immersi in tenute o parchi, dove l’enogastronomia si accompagna alle passeggiate e a giornate nella natura.
Per il 2012, oltre al Menu Classico di Rassegna che sarà possibile degustare nei 25 ristoranti aderenti, vengono proposti 3 Menu tematici (Zucca&Castagne dal 16 ottobre al 2 novembre 2012; Menu della Tradizione dal 2 al 16 Novembre 2012; I colori e i Sapori del riso dal 17 novembre al 2 dicembre 2012), che danno la possibilità di apprezzare i prodotti e le ricette di stagione con menu e prezzi ancor meno impegnativi.
Per il vino, unico elemento escluso dal costo (sono sempre compresi coperto, acqua e caffè), il visitatore può scegliere tra le etichette dei Vini di Lombardia che ogni ristoratore ha selezionato, oppure può optare per un menu all inclusive (vino incluso), accordandosi direttamente con il ristorante.

Banco di degustazione dedicato al Lugana Milano 26 Novembre

Banco di degustazione dedicato al Lugana, un vino intimamente legato alla storia della Lombardia

Prodotto Panoramanelle province di Brescia e Verona, tra Desenzano del Garda, Sirmione, Peschiera, Pozzolengo, il Lugana è una denominazione di origine controllata a base di uve turbiana, detta anche trebbiano di Lugana.
Un’uva che viene oggi declinata in cinque tipologie differenti all’interno della denominazione: il Base, il Superiore , la Riserva, la Vendemmia Tardiva e lo Spumante. Il Lugana è la prima denominazione registrata in territorio lombardo oltre che tra le prime in ambito nazionale.
Negli corso degli ultimi anni, il Lugana si è reso protagonista di una vera e propria rinascita, con prodotti dall’ottimo profilo qualitativo e di grande espressività, testimonianza tangibile del fantastico connubio tra terroir e questa varietà di trebbiano. Un terreno che, in questa zona, si rivela prevalentemente pianeggiante ed un suolo caratterizzato da una matrice argillosa, di origine morenica, ricca di sali minerali e prevalentemente calcarea. Ed è proprio il difficile carattere di questo terreno che, in compagnia delle temperate brezze del vicino lago di Garda, si rende artefice nella tessitura della trama di un vino che vede nella sapidità e nella freschezza i suoi epicentri organolettici.

Le aziende

Ancilla Lugana, Dossobuono (VR)
Borgo La Caccia, Pozzolengo (BS) Logo
Bosco, Pozzolengo (BS)
Bulgarini Bruno, Pozzolengo (BS)
Cà Lojera, Peschiera d/G (VR)
Caorsa, Affi (VR)
Cantina Di Castelnuovo, Castelnuovo d/G (VR)
Cascina Maddalena, Sirmione (BS)
Citari, San Martino d/B (BS)
Cobue, Pozzolengo (BS)
Corte Sermana, Peschiera d/G (VR)
Feliciana, Pozzolengo (BS)
Fraccaroli, Peschiera d/G (VR)
Frezza, Peschiera d/G (VR)
La Rifra, San Martino d/B (BS)
Le Morette - Valerio Zenato, Peschiera d/G (VR)
Marangona, Pozzolengo (BS)
Monte Cicogna, Moniga (BS)
Montonale, Desenzano d/G
Olivini, Desenzano d/G (BS)
Ottella, Peschiera d/G (VR)
Pasetto Emilio, Sirmione (BS)
Pasini - San Giovanni, Raffa Di Poegnago (BS)
Perla del Garda, Lonato (BS)
Pilandro, Desenzano d/G (BS)
Provenza, Desenzano d/G (BS)
Selva Capuzza, Desenzano d/G (BS)
Sgreva, Sirmione (BS)
Tenuta Roveglia, Pozzolengo (BS)
Zamichele, Pozzolengo (BS)
Zenegaglia F.lli, Pozzolengo (BS)
Informazioni e Prenotazioni
AIS Milano
Per informazioni: eventi@aismilano.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
OrariOre 16.00 apertura al pubblico (accesso consentito fino alle 20.30)

Sede
Hotel The Westin Palace
Piazza della Repubblica 20, Milano
Quota di partecipazione
Ingresso gratuito riservato ai soci AIS in regola con la quota associativa.
Ingresso senza necessità di prenotazione

“Casa di Alti Formaggi” a Treviglio (BG) tutte le iniziative fino a Dicembre

NASCE “LA CASA DI ALTI FORMAGGI”: UNO SPAZIO APERTO E CONDIVISO DOVE SVILUPPARE LE DOP DEL TERRITORIO

CS Inaugurazione Casa di Alti Formaggi corporate rev
L’Associazione Alti Formaggi, che comprende i Consorzi di Tutela del Taleggio, del Provolone Valpadana, del Salva Cremasco e del Quartirolo Lombardo, inaugura oggi “La Casa degli Alti Formaggi”, uno spazio allestito al cui interno tutti gli attori coinvolti, dalle istituzioni agli addetti ai lavori, dai media fino al consumatore finale, potranno interagire con convegni, dibattiti, presentazioni culinarie e veri e propri workshop gastronomici al fine di approfondire le peculiarità dei singoli formaggi, quali le varie fasi di produzione, la stagionatura e gli aspetti nutrizionali.
 altiformaggi3
Nata nel 2009 con l’obiettivo di tutelare le eccellenze del patrimonio geografico, alimentare e culturale del territorio attraverso la promozione dei quattro formaggi DOP, l’Associazione Alti Formaggi rappresenta attualmente 72 caseifici, 83 stagionatori, 1.255 confezionatori e 2.764 aziende agricole e, dopo i primi sette mesi del 2012, dichiara oltre 11 mila tonnellate di formaggio D.O.P. prodotto, pari a quasi 4 milioni di forme e 100 mila tonnellate di latte trasformato.
Numeri importanti per queste quattro DOP, sempre più apprezzate anche all’estero: nel 2011 infatti la percentuale dell’export dei Consorzi è pari al 13% dell’intera produzione.
Un trend complessivo che indica una continuità con il passato, a dimostrazione di come, tanto la qualità dei prodotti e la serietà professionale dell’intera filiera produttiva, quanto le attività di promozione e tutela intraprese dall’Associazione e dai singoli Consorzi, abbiano assicurato a queste eccellenze DOP il mantenimento delle proprie quote di mercato nonostante la ormai nota recessione a livello internazionale.
altiformaggi:il portale 
L’Associazione, infatti, a fronte di una crisi generale dei mercati, che si ripercuote inevitabilmente in una crisi dei consumi e in un contesto di scarsa conoscenza dei prodotti gastronomici italiani di alta qualità da parte del consumatore finale, dovuta anche alla distanza fra i luoghi di produzione e quelli di utilizzo e alla conseguente perdita di identità e del legame territorio-persona-prodotto, porta avanti la propria politica di sensibilizzazione e di interazione attiva con i consumatori.
Una politica che prevede numerose attività attraverso la rete, ma anche presenze attive ed iniziative specifiche, formazione ed informazione nel mondo della scuola, promozione e valorizzazione, tutte azioni che saranno incrementate e sviluppate con ancora maggiore successo grazie alla nascita de “La Casa di Alti Formaggi”.
<BR><BR>
La qualità è di casa in Lombardia e da oggi trova all’indirizzo di Alti Formaggi un luogo in più dove incontrare l’eccellenza delle sue DOP – ha dichiarato l’assessore all’agricoltura della Regione Lombardia, Giulio De Capitani –. Rigidi disciplinari di produzione garantiscono al ricco patrimonio enogastronomico lombardo elevati livelli di qualità e di sicurezza alimentare. Ma c’è ancora molto da fare sul fronte della qualità percepita, della conoscenza vera dei prodotti alimentari, della loro origine e delle loro caratteristiche organolettiche. L’iniziativa di Alti Formaggi trova quindi piena corrispondenza con gli obiettivi delle politiche agricole regionali sul fronte della promozione della tipicità e va nella direzione tracciata dal recente provvedimento approvato dal parlamento europeo, il pacchetto Qualità, che introduce nuove opportunità per il settore delle DOP, rafforzando il ruolo dei consorzi di tutela e introducendo la protezione obbligatoria dei marchi”.
La Casa di Alti Formaggi è una nuova importantissima iniziativa dell’Associazione, portata avanti con determinazione ed entusiasmo e destinata a favorire la promozione delle eccellenze DOP che rappresentiamo e, più in generale, dell’intero territorio.”- Ha dichiarato Gianluigi Bonaventi, Presidente di Alti Formaggi- “ La Casa di Alti Formaggi sarà infatti un punto di incontro dove confrontarsi, condividere opinioni e idee con l’obiettivo di sostenere nel modo migliore queste eccellenze produttive, un patrimonio che va innanzitutto tutelato e poi promosso nel modo più corretto e stimolante, mettendone in evidenza gli aspetti qualitativi e distintivi, le caratteristiche organolettiche e la rilevanza che senz’alcun dubbio rappresenta per l’economia e la cultura dell’intero territorio”.

casa_testata
Cucina Alti Formaggi
 
Il Consorzio Tutela Taleggio vi invita a prendere visione delle prossime iniziative che saranno organizzate all'interno della nuova " Casa di Alti Formaggi"
 



 
Giovedì 4 ottobre ore 14.30 ÷ riservato ad inviti
Alti Formaggi si presenta all´Accademia della Cucina Italiana
Martedì 9 ottobre ore 18.00
Serata introduttiva sulle DOP: le origini e la valorizzazione del territorio ÷ Maurizio Ferrari (giornalista ed esperto gourmet) ÷ Giulio Signorelli (esperto e delegato provinciale ONAF) ÷ Massimo Taddei (Produttore formaggi DOP)
Martedì 16 ottobre ore 18.00
La produzione e la stagionatura di 4 formaggi DOP ÷ Vincenzo Bozzetti (tecnico e direttore rivista IL LATTE) ÷ Giulio Signorelli (esperto e delegato provinciale ONAF) ÷ Maurizio Ferrari (giornalista ed esperto gourmet)
Martedì 23 ottobre ore 18.00
Formaggi duri, semiduri, molli: come riconoscerli ed assaggiarli ÷ Vincenzo Bozzetti (tecnico e direttore rivista IL LATTE)
Martedì 30 ottobre ore 18.00
Gli abbinamenti: Vini e mostarde con i 4 formaggi DOP ÷ Carlo Pietrasanta (Esperto enologo) ÷ Diego Luccini (produttore locale di mostarde) ÷ Grazia Mercalli (assaggiatore ONAF)
Lunedì 12 novembre ore 18.00
I formaggi in cucina: l´esperienza di due chef ÷ Fabio Franceschelli (ristorante Zucca e Melone) e Nicola Locatelli (Opera Restaurant) ÷ Maurizio Ferrari (giornalista ed esperto gourmet)
Lunedì 19 novembre ore 18.00
Il formaggio e le donne ÷ Francesca Negri (scrittrice) ÷ Maurizio Ferrari (giornalista ed esperto gourmet)
Martedì 27 novembre ore 18.00
Gli abbinamenti: Provolone Valpadana, Taleggio, Quartirolo Lombardo e Salva Cremasco con le birre artigianali ÷ Vincenzo Bozzetti (tecnico e direttore rivista IL LATTE) e Cesare Assolari (esperto birraio)
Lunedì 3 dicembre ore 18.30 ÷ riservato ad inviti
La cena di ALTI FORMAGGI ÷ gli chef del ristorante San Martino (Treviglio) illustrano e realizzano una cena utilizzando tutti i prodotti presentati
-------------------------------------------------------------------------------------------

Iscriviti

**********************************************************************
ALTI FORMAGGI
Via Roggia Vignola, 9 - 24047 Treviglio (BG)
Tel. 0363.1806067
CF 93041380168
Mail: info@altiformaggi.com
Posta elettronica certificata: altiformaggi@legalmail.it
Skype: altiformaggi.associazione
Redazione:
redazione@altiformaggi.com
Ufficio stampa:
press@altiformaggi.com
******************************************************************* Alti Formaggi_MG_6695

November Porc Fino al 25 Novembre nel Parmense


November Porc ... speriamo ci sia la nebbia! 2012
L’ XI  edizione della staffetta più golosa d'Italia

Sissa 3/4 novembre 2012
I sapori del Maiale (18a edizione)
Venerdì 2 novembre ore 21,00
… Aspettando November Porc
Il comune di Sissa per il quarto anno offrirà nella serata di venerdì 2 novembre ore 21,00 una gustosa anticipazione dei festeggiamenti con due iniziative una nel teatro comunale che vedrà impegnati Mauro Adorni, la Dialettale Sissese e il maestro Eugenio Martani nell’esilarante spettacolo “Robi Nostrani”, mentre al parco della montagnola si svolgerà il concerto dal vivo della band “758”.
Il 3/4 novembre sarà ancora una volta Sissa ad aprire l’undicesima edizione di NOVEMBER PORC ... speriamo ci sia la nebbia!.
Già dalle ore 12:00 del sabato in P.za Roma sarà attivo il mercato di prodotti tipici  “Antichi Sapori e Tradizioni” davanti alla rocca alla stessa ora si potrà degustare la favolosa polenta consa, l’inaugurazione ufficiale a cura del Sindaco avverrà alle ore 14:30,  i festeggiamenti proseguiranno poi  alle ore 15:30 con “IL III°PALIO DELLA SPALLA CRUDA DI PALASONE-SISSA” gara culinaria che vedrà premiate le Spalle Crude di Palasone migliori iscritte nelle categorie professionisti ed amatori. Happy Hour alle ore 17:00 presso il mercatino vintage di Piazzale Picelli, dalle ore 19,00 in P.za Scaramuzza sarà in funzione l'ormai famoso takeaway “McPorc” con i suoi panini american style, preparati rigorosamente con prodotti locali e si potranno assaporare le buonissime specialità tipiche della Bassa Parmense, il tutto accompagnato da fiumi di birra che scorreranno per tutta la durata della festa che vedrà protagonisti scatenati deejay in diretta live che si avvicenderanno con una coinvolgente esibizione di musica dal vivo.
La domenica la manifestazione inizierà fin dal mattino.
Dalle ore 9,00 i visitatori potranno “tuffarsi” tra i tanti e favolosi stand del mercato che riaprirà i battenti dopo la giornata di sabato, per uno shopping all’insegna dei prodotti tipici locali, ed altre delizie provenienti da tutto il territorio nazionale.
Presso il Parco della Montagnola situato nel centro del paese, lo spettacolo inizierà alle ore 9,00 con la dimostrazione pratica, grazie alla collaborazione di Agriform,  della lavorazione delle carni del suino e del confezionamento dei salumi che hanno reso celebre la nostra Bassa in primis Culatello di Zibello e Spalla Cruda di Palasone, alle ore 10,00 lavorazione del latte in caldaia per trasformarlo nel  re dei formaggi il Parmigiano Reggiano.
La mattinata proseguirà, per la gioia dei palati, con l’apertura degli stand gastronomici dove si potranno gustare alcuni piatti della tradizione della “Bassa Parmense” nonché i prodotti tipici della Strada del Culatello di Zibello (Culatello di Zibello, Spalla Cruda di Palasone, Spalla Cotta, Fortana del Taro IGT e Parmigiano Reggiano ecc....).
Al pomeriggio (ore 14,30) si potrà assistere alla dimostrazione della lavorazione delle carni di secondo suino sempre organizzata dai maestri norcini della squadra Agriform. fino ad arrivare al momento solenne (ore 15,30) dell'estrazione della gigantesco Mariolone che dopo lenta e prolungata cottura sarà distribuito a tutti i presenti.
La manifestazione proseguirà per tutta la giornata allietata da complessi folcloristici dalle gag e le canzoni in vernacolo della scatenata Minestron Band di Mauro Adorni.
Polesine P.se 10/11  novembre 2012
Ti cuociamo “Preti e Vescovi”
Il secondo appuntamento della kermesse, vedrà protagonista Polesine Parmense il 10 e l’11 novembre in una location del tutto particolare quale la riva del fiume Po, i festeggiamenti inizieranno nel primo pomeriggio di sabato, con l’apertura ufficiale del mercato dei prodotti tipici e proseguiranno fino a tarda notte.
Dalle prime ore della sera si potrà cenare nello stand gastronomico, con le pietanze tipiche della Bassa ed i panini e la birra del Mc Porc che accompagneranno la diretta live radio ed esibizioni canore dal vivo.
Alle 9,00 della domenica riaprirà i battenti il mercato di prodotti alimentari sul Po, qui si potranno acquistare tutti i nostri prodotti tipici ed anche tante altre delizie provenienti dalle più svariate aree del territorio nazionale.
Nella tarda mattinata verrà aperto lo stand gastronomico dove saranno serviti piatti della zona preparati da pittoresche signore del paese, oltre ad altre specialità quali lepre, piedini di maiale con polenta e il gran bollito.
Alle 15,30 si toglierà poi il gigantesco prete dalla pentola, i corpulenti uomini del Po eredi dei vecchi Barbùter (Barcaioli) seguendo un preciso rituale solleveranno il pesante salume e una volta accertata la buona riuscita della cottura sarà distribuito gratuitamente a tutti i presenti.
Durante tutta la giornata sarà garantita l’animazione per grandi e per piccini, di artisti di strada e musici.
Nel centro del paese già dalla mattinata sarà possibile visitare le bancarelle del mercato di hobbisti ed ambulanti.
Sempre nella stessa giornata presso la biblioteca “Monica Porcari” si svolgerà il torneo di scacchi “November Porc”.
Zibello 17/18 novembre 2012
Piaceri e delizie alla Corte di Re Culatello
Il fine settimana 17/18 novembre 2012 per la decima volta, vedrà protagonista il paese di Zibello capitale del Culatello che si fregia anche dei riconoscimenti di Città Slow, Città Gentile e Città dei Sapori. Come nelle precedenti tappe, nel primo pomeriggio del sabato si aprirà il mercato di prodotti tipici nobilitato dalla presenza delle migliori eccellenze agroalimentari d'Italia, nella bella e animata cittadina rinascimentale, si potranno quindi trovare i prodotti della migliore salumeria italiana oltre ad altre specialità alimentari di nicchia, compresi ovviamente i protagonisti della nostra tradizione culinaria il Culatello di Zibello, la Spalla Cruda di Palasone, la Spalla Cotta, il formaggio Parmigiano Reggiano ed il vino Fortana del Taro.
Durante la serata nel grande stand gastronomico si gusteranno i piatti tipici della zona, dalle ore 20,30 si scateneranno deejay e conduttori in diretta radio che precederanno le esibizioni live di bravissimi gruppi, anche a Zibello sarà in funzione il takeaway “McPorc” che distribuirà hot dog, hamburger “nostrani” e birra per tutta la durata della festa giovane.
La domenica mattina vedrà la riapertura del mercato, nella tarda mattinata sarà in funzione lo stand gastronomico per la gioia di tutti i palati.
Alla mezza si darà inizio alla produzione del Salame Strolghino da Guiness, norcini anziani e giovani si impegneranno a fondo per insaccare il mostro di lunghezza, già vincitore del Guinness dei Primati nel 2003.
Una volta terminato, l’enorme “serpentone” sarà “sacrificato” e distribuito gratuitamente a tutti i presenti nello stand gastronomico adiacente a P.za Giovannino Guareschi.
Per tutto il giorno il paese sarà animato dalle bancarelle di prodotti di alta qualità, dai coloratissimi stand del mercatino di hobbistica e artigianato, da esibizioni spettacoli di artisti di Strada e giochi per bambini.
Roccabianca 24/25 novembre 2012
Armonie di Spezie e Infusi
Il 24/25 novembre 2012 spetterà a Roccabianca chiudere in bellezza la manifestazione.
I festeggiamenti cominceranno il primo pomeriggio del sabato con l’apertura della sesta edizione della mostra mercato “Armonia di Spezie e Infusi”.
In serata nelle cucine della festa abili cuoche prepareranno succulente pietanze tipiche, insieme ai saporiti panini ed alla birra del McPorc, da gustare all’interno dell’accogliente stand gastronomico fino a tarda serata.
Anche qui non mancherà l’evento giovane, che garantirà musica ed esibizioni live.
Alle 9,00 della domenica riaprirà il mercato, collocato nella suggestiva P.za Garibaldi, dove ci si divertirà con gag e esibizioni di artisti di strada, animazioni per i più piccoli ed orchestrine.
In mattinata sarà in funzione lo stand gastronomico per deliziare i palati di tutti i presenti e nel pomeriggio saranno offerti gratuitamente due dei prodotti più classici della norcineria della Bassa “I Ciccioli” e la gigantesca cicciolata realizzata il sabato, accompagnata da una bella fetta di polenta calda!
La manifestazione proseguirà per tutta la giornata allietata da complessi folcloristici.
Per tutta la giornata sarà possibile ammirare le opere d’arte dei bravissimi madonnari con i loro lavori dedicati alla nostra terra; anche quest’anno non mancheranno le belle bancarelle del mercatino natalizio “Aria di Natale” con l’offerta addobbi, statuette per il presepe, giochi e tutto ciò che potrà allietare la festa più bella dell’anno.
Iniziative da segnalare:
La Strada del Culatello è partner con Parma Incoming dell golosa iniziativa “Verdi nell’Aria .. Parma nel Piatto” che il 24 e 25 novembre lega le delizie della Bassa con una delle opera tra le più famose del Maestro Giuseppe Verdi “La Traviata”, da assaporare al Teatro Regio di Parma...
Per informazioni e prenotazioni:
mail:
info@parmaincoming.it - tel. 0521 298.883 - Facebook
Tutti i fine settimana sarà possibile dilettarsi con “Il Tiro al Salame” il gioco ufficiale della manifestazione proposto dai ragazzi del Circolo Culturi ed Estimatori del Suino che devolveranno l’incasso in beneficenza.
Per tutti i fine settimana escursioni in carrozza tra il Po e La Campagna della Bassa proposte da Ass.ne Ippica “La Coronella”.
Scaricate le nuove Applicazioni
November Porc
in tour
scarica dal market di android
scarica dall'app store
Per chi arriva da lontano, esiste la possibilità di usufruire di interessanti pacchetti turistici(da 1 e 2 giorni) proposti dai tour operator associati:
Parma Incoming
Tel. 0521/298883; info@parmaincoming.it; www.parmaincoming.it;
Food Valley Travel
Tel.0521/798515; info@foodvalleytravel.com; www.foodvalleytravel.com.
...E per tutto il mese di novembre …
Dai nostri ristoratori associati...
“A Tavola con November Porc” menù a tema dedicati a sua maestà il maiale.
Info

Pizzocchero d’Oro E Weekend d’Autunno in Valtellina Fino al 25 Novembre

pizzoccheri-2

Pizzocchero d’Oro e

Weekend d’Autunno

In Valtellina
Fino al 25 Novembre

Se la terra in Valtellina da buoni frutti, anche la cucina non è da meno con piatti genuini e ricchi di gusto. Primi su tutti i “Pizzoccheri”, l’ormai famosa tagliatella di grano saraceno cotta con patate e verze e condita con formaggio Valtellina Casera e burro d’alpeggio. Un piatto che ha raggiunto una grande notorietà anche grazie all’impegno dell’Accademia del Pizzocchero con sede a Teglio. In estate non mancano le occasioni golose, ma è l’autunno che trasforma Teglio nella capitale della cucina valtellinese.
Si comincia l’8 e il 9 settembre con il primo dei 3 weekend del “Pizzocchero d’Oro”, rassegna gastronomica che mette in concorrenza i ristoranti locali nell’esaltare la tradizionale ricetta. Dal 29 settembre iniziano poi i “Pizzocchero d’Oro” che per oltre due mesi, fino al 25 novembre, danno la possibilità agli ospiti di gustare dei menù a tema nei ristoranti di Teglio. Dalla selvaggina ai sapori autunnali, una varietà di proposte a prezzi contenuti.
Una visita del centro storico con Palazzo Besta e la panoramica torre “de li beli miri”, può essere l’inizio di un fine settimana in zona. Ma anche una vista alle cantine del posto come la Tenuta La Gatta di Bianzone o le cantine e i palazzi di Tirano, senza dimenticare la Basilica dove è apparsa la Madonna nel 1504 e un viaggio emozionante con il Trenino Rosso del Bernina. Potrebbe essere il menù di eccellenza per un piccolo break in Valtellina. OFFERTE PIZZOCCHERO D’ORO E WEEKEND D’AUTUNNO
Info: Ufficio Turistico Teglio - tel. +39 0342.782000
PROGRAMMA

A Teglio tre fine settimana dedicati ai protagonisti dell’enogastromia tellina: il grano saraceno, il Valtellina Casera, i prestigiosi rossi, il miele di montagna, e naturalmente… i deliziosi pizzoccheri!
Durante la manifestazione sarà possibile gustare golosi menù tipici presso i Ristoranti di Teglio che aderiscono all’iniziativa.

PIZZOCCHERO D’ORO
8-9, 15-16, 22-23 settembre 2012
Menù del Pizzocchero d’Oro Sinfonie di bresaole
Cacciatorini e lardo nostrani
Sformatine di segale al burro di ginepro
Sciatt con cicorino
Rotolino di saraceno al Bitto d’annata dop
Pizzoccheri dell’ Accademia di Teglio
Sorbetto alla Melavì di Valtellina
Medaglione di cervo al timo serpillo con funghi porcini e finferli
Polenta Valtellinese
Torta di saraceno con coulis di mirtilli
Caffè
Grappe e liquori della distilleria Schenatti
Valtellina superiore D.O.C.G.
Valgella 2007 “Fay”
€ 35,00
Menù dell’ Accademia
Petali di bresaola della Valtellina
Sciatt con cicorietta
Pizzoccheri dell’ Accademia di Teglio
Assaggio di formaggi tipici
Dolce della casa
Caffè
Valtellina superiore D.O.C.G.
Valgella 2007 “Fay”
€ 25,00 

WEEK-END DEI FUNGHI
29-30 settembre, 6-7 ottobre 2012

Menù dei Funghi Succo di mela con bollicine
Bresaola carpacciata ai porcini ottobrini
Sformatine di funghi con formaggio d’alpe
Sciatt con cicorino
Saccottino ai profumi di bosco
Pizzoccheri dell’ Accademia di Teglio
Sorbetto alla pera Williams
Lombata di vitello con bouquet di funghi e “maüsc”
Selezione di formaggi valtellinesi con mostarda di frutta
Delizia del pasticcere
Caffè
Grappe e liquori della distilleria Schenatti
Valtellina superiore D.O.C.G.
Valgella 2009 “Bettini”
€ 35,00
WEEK-END DELLA CACCIAGIONE
13-14, 20-21 ottobre 2012
Menù della SelvagginaSucco di mela con bollicine
Tagliere del cacciatore con crostini di segale al burro di ginepro
Tiepido di selvaggina su letto di soncino al profumo autunnale
Pappardelle con sminuzzato di selvaggina
Pizzoccheri dell’ Accademia Teglio
Sorbetto d’uva brugnola alla grappa sforzato
Costatina di cervo in salsa di grappa
Nocetta di polenta e funghi
Sorpresa autunnale
Caffè
Grappe e liquori della distilleria Schenatti
Valtellina superiore D.O.C.G.
Valgella Cà Bianca 2008 “Nera”
€ 35,00 

WEEK-END DEI SAPORI AUTUNNALI
27-28 ottobre, 3-4 e 10-11 novembre 2012

Menù dei Sapori Autunnali Succo di mela con bollicine
Tavolozza di sapori d’autunno
Stuzzicherie dello chef
Sciatt di Teglio con cicorietta
Tajadin di castagne alla tellina
Pizzoccheri dell’ Accademia di Teglio
Stracotto al “Valgella dei contadini”
Polenta de fèr
Delizie del casaro con gocce di miele di montagna e noci
Carosello cromatico di dolci autunnali
Caffè
Grappe e liquori della distilleria Schenatti
Valtellina superiore D.O.C.G.
Fracia 2008 “Nino Negri”
€ 35,00 

WEEK-END FESTIVAL DEL GUSTO
17-18 e 24-25 novembre 2012

Menù del Festival del Gusto
Succo di mela con bollicine “piccoli sciatt”
Selezione di salumi dei contadini con bruschette di segale
Zuppa d’orzo alla tellina oppure
Pizzoccheri dell’ Accademia di Teglio
Carni
Lo chef vi delizierà con una creazione di stagione
Assaggio di formaggi selezionati valtellinesi
Coppa di crema mantecata al Braulio
Caffè
Bisciola “Dolciaria Valtellinese”
Grappe e liquori della distilleria Schenatti
Terrazze Retiche di Sondrio I.G.T.
Saloncello 2010 “Conti Sertoli Salis”
€ 35,00
Il Pizzocchero d'oro e weekend d'autunno - Foto 1      Il Pizzocchero d'oro e weekend d'autunno - Foto 2         Il Pizzocchero d'oro e weekend d'autunno - Foto 3
Per informazioni:
Ufficio Turistico Teglio
Tel. +39 0342 782000 - info@teglioturismo.it
Pizzocchero Oro - Weekend autunno Teglio 2012.pdf








100 Cene per Slow Wine il 22 Novembre a Quistello (Mn) Ristorante dell’Angelo

100 Cene per Slow Wine


Giovedì 22 novembre 2012 | ore 20,30

presso Ristorante all’Angelo – via Cantone, 60 – Quistello (Mn)
In omaggio a tutti i partecipanti la Guida Slow wine 2013
CentoCene per Slow Wine è un’iniziativa nazionale che intende coinvolgere ristoranti, osterie, enoteche sparse per lo Stivale, in un’unica serata dedicata ai produttori e ai loro vini che in Guida sono stati segnalati come vini quotidiani, vini slow e grandi vini.
I vini saranno i protagonisti della serata; infatti, durante la cena, saranno servite 5 etichette selezionate dalla redazione di Slow Wine che proporrà in rassegna le migliori realtà enologiche italiane. Inoltre, in contemporanea in tutta Italia, si svolgerà un gioco a premi sulla conoscenza del vino a cui i commensali saranno invitati a cimentarsi.
Menu
> Carpaccio di Chianina marinata al sale di Guerande con flan di patate e cipolla
> Soave Cl. Casette Foscarin 2010 Monte Tondo
> Risotto mantecato con Zucca e Bacon
> Morellino di Scansano Torre del Moro 2010 Santa Lucia
> Tagliata di petto d’Anatra con il suo ristretto e mostarda di cipolla
> COF Rosso Rosazzo Sossò Ris. 2008 Livio Felluga
> Guancialino di maiale brasato al Barolo con crema di polenta bramata
> Barolo vigna del Gris 2008 Conterno Fantino
> Torta greca con salsa vaniglia
> Primitivo di manduria Dolce naturale 2008 Attanasio
> Caffè

Prenotazione obbligatoria:
Slow Food Basso Mantovano > tel. 329.3176082
Ristorante all’Angelo > tel. 0376.618354 | 392.6515676
Costo della cena:
soci slowfood € 33,00 | non soci € 38,00

giovedì 15 novembre 2012

Fiera del Tartufo e del Miele 25 Novembre Casteggio

28° EDIZIONE DELLA FIERA DEL TARTUFO E DEL MIELE
MOSTRA MERCATO DI PRODOTTI TIPICI DELL’AUTUNNO
DOMENICA 25 NOVEMBRE 2012
AREA FIERISTICA TRUFFI - CASTEGGIO

Benchè il 2012 sia un anno scarso di tartufi, anche quest’anno Casteggio diventa portavoce del prezioso tubero, diamante delle cucina italiana, tipico prodotto autunnale, presente nella varietà nero nella zona pedemontana dell’Oltrepo Pavese e nella più pregiata varietà bianco, nella zona rivierasca del Grande Fiume Po. Con la 28° Edizione, una delle più antiche manifestazioni dell'Oltrepo Pavese e la più antica in assoluta dedicata al tartufo, si svolgerà come è abittudine presso l’Area Fieristica di via Truffi, allestita per ospitare i banchi dei produttori.

Nell’ampia Area Fieristica Truffi sarà allestito un percorso dove i visitatori potranno incontrare i “tartufai” che saranno ben lieti di proporre i tartufi appena “scoperti”, inebriandosi di quel classico e penetrante profumo che dona alle cucine di ristoranti e dimore private quella “magica aria afrodisiaca” che il tartufo ispira a tutti i suoi estimatori. Insieme al tartufo saranno presenti anche banchi dedicati ai funghi, in primis il porcino, che siamo certi potrà regalare al pubblico qualche idea stuzzicante in cucina. Oltre al tartufo saranno presenti altre produzioni tipiche dell’Oltrepo Pavese e dell’enogastronomia del territorio; prima di tutto il miele con i suoi produttori biologici quindi il salame di Varzi, gli insaccati, i formaggi, la frutta e la verdura, i dolci e le conserve. In questa edizione 2012 saranno presenti anche le aziende vitivinicole dell’Oltrepo Pavese, che oltre a portare in degustazione i propri vini, proporranno al pubblico confezioni regalo per le festività.
28° Fiera del Tartufo e del Miele, occasione di scoperta e d’acquisto dei prodotti tipici locali e dei primi regali di natale, ma anche un momento per gustare comodamente al tavolo un menù tipico del territorio; anche quest’anno il Ristorante della Fiera – curato da Vittoria Banqueting (info e prenota 335.8303328) - sempre presente all’interno dell’Area Fieristica Truffi, per domenica 25 a pranzo, proporrà un menù tipico legato alle tradizioni del territorio, giustamente arricchito con tartufo.
IL MENU' ALLA CARTA PROPOSTO DA VITTORIA BANQUETING PER
LA 28° EDIZIONE DELLA FIERA DEL TARTUFO E DEL MIELE DI DOMENICA 25 NOVEMBRE 2012
Salumi tipici Oltrepò Pavese
Tartare di manzo al tartufo nero
Frittatina con funghi e crema al tartufo
*******
Risotto con tartufo bianco
Ravioli di brasato con sugo d’arrosto e funghi
******
Stracotto con polenta al tartufo
Stinco di maiale con funghi e patate
*******
Crostate di pasticceria
*******
Caffè, digestivi
Vini D.O.C. Oltrepò Pavese
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI 335.8303328
Denominazione: 28° EDIZIONE DELLA FIERA DEL TARTUFO E DEL MIELE – MOSTRA MERCATO DI PRODOTTI TIPICI
Data di svolgimento: DOMENICA 25 NOVEMBRE 2011
Luogo di svolgimento: AREA FIERISTICA TRUFFI
Orari: DALLE ORE 09.00 ALLE ORE 19.30
Segreteria organizzativa: INFO POINT CASTEGGIO 0383.805535 – 339.4025462




martedì 13 novembre 2012

Fiera Regionale del Tartufo ad Asti il 16-17-18 Novembre

Come ogni anno, il terzo week end di Novembre, ad Asti si tiene la mostra mercati del Tartufo.
Tre giorni per conoscere il Monferrato, le sue tradizioni, i suoi profumi e i suoi colori.
Nella città che ha fama internazionale di essere la patria del prezioso tubero in cui si festeggia il profumo, la storia e l’avvenire del tartufo. L’elogio di Virgilio non rende sufficientemente omaggio a questo prezioso dono della terra che tocca la fantasia, oltre al palato degli uomini.
La tradizione astigiana di una gastronomia invernale ricca si sposa con gioia al levare di un buon bicchiere e porta una nota di colore. Non è solo questo ciò che aspetta il turista che inaspettatamente troverà intrattenimenti diversi dalla solita rassegna gastronomica e avrà la possibilità di unire alla buona tavola il gusto di ascoltare musica, storie e di vedere i giocolieri esibirsi, in una atmosfera alliettata anche dalle bancarelle che fanno capolino con prodotti nati dalle rare mani degli artigiani locali. Sfilano le bancarelle ricche di prodotti invernali. Il tartufo, nostro grande protagonista, diviene una star quando dalla stessa piazza fin sotto i portici e le vie del centro grazie alle bancarelle dei trifolau e dei tabui (cane da tartufi) si estende una lunga parada tutta di buon e odoroso tartufo. Non c’è modo di descrivere infatti il profumo sublime del tartufo bianco, raro e prezioso prodotto dell’inverno che esalta anche i piatti più semplici: da non perdere i tagliolini al burro e tartufo o due uova al tegame con una generosa spolverata di “diamante grigio”. Salumi e formaggi artigianali completano la lista delle cose buone che siamo certi sapranno conquistare anche i palati più esigenti.
Negli stessi giorni si terrà Vinissage: Salone di vini naturali da agricoltura biologica e biodinamica.
PROGRAMMA:
Venerdì 16 novembre 2012Piazza San Secondo e Piazza Statuto
dalle ore 10 alle ore 21 “CHOCOL(AT)”, il cioccolato in tutte le sue forme con dimostrazioni dal vivo della sua lavorazione, presentate dalle migliori eccellenze artigiane nazionali in collaborazione con la Confesercenti di ASTI e l’ACAI (Associazione cioccolatieri artigiani italiani).
Piazza Statuto – dalle ore 10
Le migliori grappe dell’astigiano” a cura di Confartigianato.
Piazza San Secondo Tradizionale “Giostra di Bastian” con cavallini in legno e carrozze.
Centro storico – ore 18
Ricerca simulata del Tartufo con la partecipazione dei trifolau dell’ATAM (Associazione Trifolau Astigiani e Monferrini) e i loro “tabui “( cani da tartufo).
Cantina Sociale di San Marzanotto - ore 20.30 – “Gemelli in Cucina
Specialità francesi e tedesche € 18 vino e birra esclusi. Info e prenotazioni: 0141.399.485
Palazzo Gazelli di Rossana, Via Quintino Sella, 46
Visite guidate € 5 (possibilità di cena venerdì e sabato; pranzo domenica) – Info 327.61.04.623
Animazione e musica per le vie del centro storico con la partecipazione del “Centro Commerciale Naturale”
Sabato 17 novembre 2012
Piazza Alfieri e Centro Storico
dalle ore 9 alle 19
Bancarelle con i prodotti tipici dell’autunno e mercato tradizionale del sabato.
Piazza San Secondo dalle ore 9
Gemelli in Piazza” le città gemelle di Biberach e Valence presentano i loro prodotti tipici.
Piazza San Secondo
Tradizionale “Giostra di Bastian” con cavallini in legno e carrozze.
Piazza San Secondo – Palazzo Civico – ore 10
Workshop “Piccole Italie Crescono” con la provincia di Gorizia e i comuni di Fermo e Isola della Scala (VR)
Atrio di Palazzo Civico – dalle ore 10
…Aspettando Vinissage” degustazioni e vendita di vini biologici astigiani.
Piazza San Secondo e Piazza Statuto – dalle ore 10 alle ore 22 – continua…“CHOCOL(AT)” , il cioccolato in tutte le sue forme con dimostrazioni dal vivo della sua lavorazione, presentate dalle migliori eccellenze artigiane nazionali.
Piazza Statuto dalle ore 12 alle ore 22
BAGNA CAUDA, PANE E VERDURE FRESCHE…” la tradizionale bagna cauda astigiana, verdure fresche degli orti e panificazione dal vivo… in collaborazione con CONFAGRICOLTURA, COLDIRETTI, CIA, CONFARTIGIANATO e l’Associazione albergatori e ristoratori della provincia di Asti (€ 5)
Centro Storico – dalle ore 15 alle 18 Ricerca simulata del Tartufo con la partecipazione dei trifolau dell’ATAM (Associazione Trifolau Astigiani e Monferrini) e i loro “tabui” (cani da tartufo).
Piazza Astesano dalle ore 16.30 alle 21.30
Passeggiate didattiche con asini e pony a cura dell’associazione Asintrekking
Piazza San Secondo – ore 18.30 – corteo in costume del Vincitore del Palio 2012 a cura del Comitato Palio San Martino San Rocco
Dalle ore 19.30 – I ristoranti della città proporranno menù a base di bagna cauda e tartufo, oltre alle classiche “uova al padellino con tartufo”, in collaborazione con l’Associazione albergatori e ristoratori della provincia di Asti.
Palazzo Gazelli di Rossana, Via Quintino Sella, 46 – Visite guidate € 5 (possibilità di cena sabato e pranzo domenica)
Info 327/61.04.623
Animazione e musica per le vie del centro storico con la partecipazione del “Centro Commerciale Naturale”
Domenica 18 novembre 2012
Piazza Alfieri e Centro Storico dalle ore 9.00 alle 19.00
Bancarelle con i prodotti tipici dell’autunno: tartufi, funghi, mele, pere, castagne, noci, nocciole, peperoni, cardi e poi marmellate, conserve, “cognà”, formaggi tipici DOP, vini DOC e distillati, miele, salumi artigianali e al tartufo.
Piazza San Secondo dalle ore 9
Gemelli in Piazza” le città gemelle di Biberach e Valence presentano i loro prodotti tipici.
Atrio di Palazzo Civico – dalle ore 10
…Aspettando Vinissage” degustazioni e vendita di vini biologici astigiani.
Piazza San Secondo
Tradizionale “Giostra di Bastian” con cavallini in legno e carrozze.
Piazza San Secondo – ore 11.45 – corteo in costume del Vincitore del Palio 2012 a cura del Comitato Palio San Martino San Rocco
Piazza San Secondo e Piazza Statuto – dalle ore 10 alle ore 21.00 “CHOCOL(AT)”, il cioccolato in tutte le sue forme con dimostrazioni dal vivo della sua lavorazione, presentate dalle migliori eccellenze artigiane nazionali.
Piazza Statuto dalle ore 10 alle ore 22
BAGNA CAUDA , PANE E VERDURE FRESCHE…” la tradizionale bagna cauda astigiana, verdure fresche degli orti e panificazione dal vivo. (€ 5)
Piazza Astesano dalle ore 10 alle 19
Passeggiate didattiche con asini e pony a cura dell’associazione Asintrekking
Centro storico – ore 10.30 e 15.00 Ricerca simulata del Tartufo con la partecipazione dei trifolau dell’ATAM (Associazione Trifolau Astigiani e Monferrini) e i loro “tabui”(cani da tartufo).
Dalle ore 12.00 – I ristoranti della città proporranno menù a base di bagna cauda e tartufo, oltre alle classiche “uova al padellino con tartufo”, in collaborazione con l’Associazione albergatori e ristoratori della provincia di Asti.
Piazza San Secondo – ore 12
Consegna del Tartufo Bianco a personalità di spicco del mondo della cultura.
Palazzo Gazelli di Rossana Via Quintino Sella, 46 – Visite guidate € 5 (possibilità di pranzo dalle ore 12.30) – Info 327.61.04.623
Piazza San Secondo – ore 15.30
Esposizione dei “piatti” di tartufi e premiazione delle migliori partite a cura della Camera di Commercio di Asti e dell’ATAM.
Teatro Alfieri – ore 21.00
Concerto a chiusura del seminario per “Maestri direttori d’orchestra” tenuto da Jacob De Haan e Sandro Satanassi – banda musicale “G. Cotti” Città di Asti – ingresso libero.
Animazione e musica per le vie del centro storico con la partecipazione del “Centro Commerciale Naturale”

Articolo di http://www.astigiando.it/

Golosaria 2012 a Milano Dal 17 al 19 Novembre

Op1Yzfa9MwVHGTeK26xwqcVh22k7X4I_1dleBRzkIJY

L’IRRINUNCIABILE QUALITÀ ANIMA GOLOSARIA 2012
A MILANO DAL 17 AL 19 NOVEMBRE
CON PAOLO MASSOBRIO e MARCO GATTI
200 ARTIGIANI DEL GUSTO, SHOW COOKING, DIBATTITI, DEGUSTAZIONI

Accende sette candeline Golosaria Milano, la rassegna di cultura e gusto organizzata dal Club di Papillon che quest’anno avrà luogo a dal 17 al 19 novembre.
Tante le novità dell’evento ideato da Paolo Massobrio, a cominciare dalla location: gli oltre 4.000 metri espositivi di Palazzo del Ghiaccio e Frigoriferi milanesi.
Qui, si raduneranno i 100 migliori artigiani del gusto provenienti da tutta Italia selezionati dal Golosario 2013 in uscita per l’occasione.
Ma quest’anno a rendere ancora più ampia l’offerta delle eccellenze proposte ci saranno anche i 100 produttori di vini scelti tra i 1.000 premiati in questi dieci anni e raccontati nella nuova edizione de L'Ascolto del Vino di Paolo Massobrio e Marco Gatti.
Quindi non solo carni e salumi, pesci, formaggi, pasta, pane, riso e farine, sfiziosità, frutta, cioccolato, miele, confetture, dolci, olio e aceto, birra e distillati ma anche un’ampia selezione di vini sarà tra le protagoniste di questa edizione milanese di Golosaria.
I 200 espositori, tra food e wine, saranno il cuore pulsante di una rassegna divertente che ha per tema l’irrinunciabile qualità, che parla di stili di vita, senza dimenticare quello che in questi anni abbiamo conosciuto e riconquistato: il gusto. E questo si potrà trovare nei 9 show cooking (dal mangiare bene spendendo il giusto, alle paste lievitate e pasticceria mignon di casa, o ancora dai prosciutti del Golosario alla finger pizza), nei mini corsi, ma anche negli assaggi meditati presso l'Enoteca di Papillon e nello spazio lounge coi piatti della tradizione lombarda, senza dimenticare il terrazzo del Palazzo del Ghiaccio, dove si andrà a lezione di barbecue in collaborazione con Gianfranco Lo Cascio.
E poi talk show, percorsi sensoriali con il Brachetto d’Acqui Docg e le fragranze golose di Aquolina, degustazioni guidate con il fumenogastronomo Fabrizio Franchi, l’Enoteca di Papillon curata dal sommerlier Fabio Scarpitti dove degustare i Top Hundred…
Tornano anche quest’anno le premiazioni dedicate ai migliori artigiani d’Italia del Golosario 2013, i premi Top Hundred, la presentazione dei volumi firmati da Papillon tra cui Adesso, l’Ascolto del Vino e la XXI edizione della GuidaCriticaGolosa.
Per i più piccoli invece Golosaria dedica l’apertura di domenica mattina alle ore 10.00 con “Dentro la colazione: Nonna Papera è glamour”, realizzato in collaborazione con Virgilio per la preparazione in parallelo della colazione tradizionale e della colazione con prodotti confezionati.
Conduce Lorenzo Maggioni, esperto di agrididattica ed agricoltura multifunzionale.
Golosaria è realizzata con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, della Regione Lombardia, della Provincia di Milano, della Camera di Commercio e del Comune di Milano, di Expo Milano e in collaborazione con le province di Brescia, Lecco e Mantova, del Gal Oltrepò Mantovano, della Strada del Tartufo Mantovano e del Consorzio di Tutela Valcalepio.
Per accedere a Golosaria occorre scaricare l’invito dal sito www.golosaria.it da cui si possono ricevere maggiori informazioni sul programma della manifestazione.
---------------------------------------------------
vino_degustare_rossi 
PAPILLON TOP HUNDRED 2012
1.000 vini raccontano il futuro e 10 anni di riconoscimenti
alla qualità vinicola italiana
da parte di Marco Gatti e Paolo Massobrio
Mille cantine, anzi mille e dieci, come un segnale che la selezione di Paolo Massobrio e Marco Gatti delle migliori cantine d'Italia andrà avanti, anche attarverso nuovi strumenti di comunicazione.
Ma l'appuntamento è tutto per Golosaria, la manifestazione in programma a Milano dal 17 al 19 novembre al Palazzo del Ghiaccio-Frigoriferi Milanesi. Una manifestazione che, giunta al 7° anno, raddoppia gli spazi e lancia Top Hundred Wines, uno spazio con 100 produttori di vino scelti tra i 1.000 premiati in questi anni e raccontati sul nuovo libro, in uscita per Golosaria, dal titolo L'Ascolto del Vino.
L'elenco completo dei Top Hundred è pubblicato sul sito del Club di Papillon, www.clubpapillon.it e su quello di Golosaria, dove appaiono anche i 35 riconoscimenti di quest'anno.
Dal 2002 (anno di ideazione del premio da parte di Marco Gatti) i due giornalisti con il papillon (nome del loro movimento di consumatori) hanno premiato ogni anno 100 cantine. Quest'anno, undicesimo anno di selezione, è invece un anno di "affinamento", per usare un gergo enologico, dove sono state proclamate meritevoli 35 cantine, numero che ha permesso di compensare le cantine che nel frattempo si sono ritirate dal mercato (poche per la verità, ma in 10 anni era normale che ci fossero) e di raggiungere quota 1.010. Questo 10 in più, che i giornalisti non si sono sentiti di limare rispetto al numero tondo prefissato, rimane appunto il segno che questo lavoro continuerà anche in futuro e con una rinnovata passione che si può già percepire nell'app per iPhone e iPad de L'Ascolto del vino, in uscita nel 2013.
I Top Hundred 2012 saliranno sul palco per la premiazione a Golosaria Milano, domenica 18 novembre e si potranno assaggiare nell'enoteca di Papillon allestita dal sommelier Fabio Scarpitti, insieme ai vini delle 100 aziende che animeranno per tre giorni la manifestazione.
“Golosaria – dicono Massobrio e Gatti – sarà un'opportunità sia per gli operatori sia per i consumatori, per incontrare alcuni dei migliori vini italiani che hanno consolidato la loro fama, ma anche tante novità che sono emerse da un lavoro appassionante di giovani, che danno un'idea di grande futuro per il vino italiano”.
vino_degustare_bianchi
Palazzo del Ghiaccio e Frigoriferi Milanesi
si trovano in via G. B. Piranesi, 14 a Milano. La manifestazione sarà aperta con il seguente orario: sabato ore 14 - 22.30 | domenica ore 9.30 - 20.30 | lunedì ore 10 – 17.
Per maggiori informazioni: www.golosaria.it

lunedì 12 novembre 2012

Sagra del Maiale Il 18 Novembre Offanengo (CR)


Sagra del Maiale

18/11/2012

Offanengo (CR)


La manifestazione si terrà nel centro storico di Offanengo, chiuso al traffico, il prossimo 18 NOVEMBRE. Le vie interessate saranno: via Conti di Offanengo, Via San Rocco, Via Madonna del Pozzo e Via De Gasperi che saranno chiuse al traffico dalle 9.00 alle 19.00. Il 18 novembre 2012 il Comitato Commercianti col patrocinio dell’Assessorato al Commercio e realtà del Volontariato Vi aspettano per la 3^ edizione di Sagra del Maiale per guidarvi in un’avventura enogastronomica che vuol valorizzare il territorio ma anche promuovere le eccellenze di altre regioni.
Imprenditori qualificati metteranno in vetrina nelle vie del centro storico, prodotti in degustazione e prodotti in vendita quali salumi, salumi tipici, formaggi tipici, formaggi di capra, prodotti biologici, specialità dolciarie, birra artigianale, vini e quant’altro anche proveniente da altre regioni.
Nei locali si potranno degustare menù tipici, casalinghi dove il maiale sarà parte importante del menù.
Il momento dolce in questa manifestazione è dedicato sempre al salame ma di CIOCCOLATO.
Offanengo è un comune di circa 6.000 abitanti situato nella Provincia di Cremona, a 5 km dalla città di Crema, la seconda per popolazione della provincia. La Chiesa di San Rocco, attorno a cui si svolge la manifestazione, risale al XVI secolo, ed è la chiesa più antica di Offanengo. Il suo esterno non offre particolari decori artistici, sculture o affreschi. Il suo interno, al contrario, è molto interessante ospita La Liberazione di San Pietro, un dipinto del pittore GianGiacomo Barbelli, che qui ebbe i natali, ed un ciclo di affreschi che alcuni studiosi attribuiscono all'attività giovanile dello stesso pittore.
Il Comune di Offanengo è raggiungibile da Cremona, da cui dista circa 42 Km, percorrendo la statale 415 fino a Crema, da cui è necessario deviare per la statale 235 in direzione del Paese e proseguire su questa per circa 5 Km.Da Brescia si prende la A21 verso Cremona e si può uscire al casello autostradale di Manerbio, imboccando poi la statale 668 verso Soncino e da lì la statale 235.
Da Milano percorrere la statale 415 e una volta giunti a Crema proseguire sulla 235. Da Bergamo, infine, Offanengo è raggiungibile percorrendo la statale 591 verso Crema.
Se si intende partecipare come espositore si può contattare per mail il Comitato Commercianti a commercianti.offanengo@gmail.com oppure via telefono la Sig. Luigina al 3387234059


Programma:


La manifestazione si terrà nel centro storico di Offanengo, chiuso al traffico, il prossimo 18 NOVEMBRE. Le vie interessate saranno: via Conti di Offanengo, Via San Rocco, Via Madonna del Pozzo e Via De Gasperi che saranno chiuse al traffico dalle 9.00 alle 19.00. Qui durante l'intera giornata i negozi saranno aperti, saranno allestiti recinti contenenti maialini che i bambini potranno osservare dal vivo;
i nostri MAESTRI NORCINI durante l'arco della giornata daranno prova dell'arte della norcineria: saranno messe a loro disposizione delle mezzene che trasformeranno in salami, salsicce e quant'altro;
ci sarà un punto nelle vie dove verrà offerta POLENTA E COTECHINO per sostenere l'ASSOCIAZIONE AIUTIAMOLI A VIVERE (dedicata al sostegno dei bambini e ragazzi della Bielorussia);
ma il salame può anche essere qualcosa di dolce.... ci sarà infatti il TAVOLO DEL SALAME DI CIOCCOLATO;
sarà allestita una MOSTRA FOTOGRAFICA a tema; BANCARELLE ENOGASTRONOMICHE E DI HOBBISTI completeranno l'insieme mentre in chiusura di giornata si procederà all'estrazione della LOTTERIA i cui premi sono in tema con la giornata.

Festa del Torrone a Cremona dal 16 al 18 Novembre

LocA3GENERICA Festa del Torrone di Cremona

“Torrone & Torroni”

La dolcezza: il tema dell’edizione 2012


Dal 16 al 18 novembre a Cremona, torna il ricco programma di eventi e
spettacoli ad animare la città
Dopo lo strepitoso successo del 2011, Cremona inizia a prepararsi per l’edizione 2012 della
Festa del Torrone nota anche come “Torrone & Torroni” in onore al suo dolce tipico per eccellenza.
Si punta a bissare, se non a migliorare, i già straordinari numeri registrati nell’ultima edizione:
120mila visitatori, 30 tonnellate di torrone venduto, tantissime presenze di turisti provenienti da
ogni parte d'Italia arrivati a Cremona in auto, pullman (250) e camper (600), e centinaia di turisti
stranieri. La città è stata letteralmente presa d’assalto nei tre giorni della kermesse.
Dal 16 al 18 Novembre, quindi, Cremona tornerà a stuzzicare la curiosità e la voglia di
divertimento di tutti i golosi e non solo. Le strade e le piazze della città torneranno infatti a riempirsi
di spettacoli, ospiti illustri, eventi e prelibate degustazioni in onore al suo dolce tipico per
eccellenza. Ad organizzarla sarà la società modenese SGP Eventi, che da ben cinque edizioni ha
portato la Festa del Torrone ad affermarsi come appuntamento di rilievo nel panorama
nazionale.
Dopo la musica e il viaggio, il tema attorno al quale quest’anno ruoterà la grande festa sarà la
dolcezza. Certamente la prima cosa a che richiama è lo squisito torrone, ma non solo: dolce e
generoso è il territorio in cui Cremona è immersa, come dolce è la città stessa coi suoi scorci
emozionanti ed il nobile ed elegante centro storico. Tutto questo sarà la scenografia che
accoglierà le novità, i protagonisti e mille appuntamenti attorno ai quali si sta lavorando per offrire
a tutti, golosi e non solo, un’occasione unica ed irripetibile di divertimento e intrattenimento
culturale.
L’appuntamento per tutti è quindi dal 16 al 18 Novembre: Cremona e la Festa del Torrone vi
aspettano.

Sito di Riferimento

domenica 4 novembre 2012

Mercati in Cascina a Km0 fino al 16 Dicembre nel Milanese

Mercati in Cascina a Km0



Già da due settimane sono inziati i mercati agricoli a km 0 organizzati dal Distretto Agricolo Milanese. Ogni domenica in diverse Cascine di Milano!
Fino a dicembre per nove domeniche, alcune cascine del Consorzio DAM Distretto Agricolo Milanese apriranno i loro cancelli al pubblico per la vendita diretta a kilometro zero.
Mercati in Cascina a Km0 cerca di dare significato alla tendenza di acquisto “dal produttore al consumatore”: i milanesi potranno comperare direttamente da chi produce e nel luogo di produzione alimentari come riso, latte, miele, ortaggi, uova e molto altro, con la garanzia di una coltivazione professionale costruita sull’esperienza di molti secoli di agricoltura.


Nove mercatini agricoli in nove cascine all’interno del Comune di Milano aderenti al Consorzio DAM Distretto Agricolo Milanese, dove oltre alla vendita di prodotti alimentari si organizzeranno intrattenimenti soprattutto rivolti ai bambini con laboratori didattici e giochi vari.
Gli agricoltori milanesi vogliono affermare la loro fondamentale funzione per la difesa di quel che resta del territorio agricolo, del paesaggio, delle tradizioni, del benessere e dell’alimentazione, nella prospettiva di accorciare le distanze tra produzione e consumo verso un nuovo modello di agricoltura e rapporto integrato con la città.

Il Calendario
7 ottobre -Cascina Cavriana - via Cavriana, 51 – Milano
14 ottobre – Cascina Basmetto - via della Chiesa Rossa, 265 – Milano
4 novembre - Cascina Cavriana - via Cavriana, 51 – Milano
18 novembre – Cascina Caldera - Via Caldera 65 – Milano
25 novembre – Cascina Battivacco – Via della Chiesa Rossa 265 – Milano
2 dicembre – Cascina Cavriana – via Cavriana, 51 – Milano
16 dicembre – Cascina Gaggioli – via Selvanesco, 25 – Milano

sabato 3 novembre 2012

Lo spiedo scoppiettando...dal 27 Settembre al 24 Novembre a Gussago (Bs)



“Lo spiedo scoppiettando...”

A Gussago la festa del piatto DeCo

Dal 27 settembre apre la rassegna autunnale “Lo spiedo scoppiettando...”, appuntamento che accoglierà a Gussago (Bs), fino al 24 novembre, gli amanti di questo piatto della tradizione bresciana al quale è stato riconosciuto il marchio DeCo, sinonimo di qualità ed eccellenza gastronomica
“Lo spiedo scoppiettando…”, rassegna enogastronomica del comune di Gussago (Bs) che si terrà dal 27 settembre al 29 novembre 2012 avendo per ubicazione 14 ristoranti del territorio franciacortino è giunta alla sua 3ª edizione, presentata nella conferenza stampa del 4 settembre scorso a villa Barboglio (Bs). All’anteprima hanno presenziato Giuseppe Romele, vicepresidente della provincia di Brescia, Gianfranco Tomasoni, assessore all’agricoltura della provincia di Brescia, Bruno Marchina, sindaco di Gussago, Giovanni Coccoli, assessore al commercio e agricoltura del comune di Gussago e Edoardo Ungaro, presidente associazione ristoratori Gussago Franciacorta.
Come ormai consuetudine, anche quest’anno l’iniziativa è stata aperta dal “Gran Galà dello Spiedo”, cena sotto le stelle che ha avuto sede nell’ampia collocazione di piazza Vittorio Veneto antistante la Parrocchiale, favorita dalla condiscendenza di un cielo limpido di fine estate. A realizzarla, per la delizia di un migliaio di ospiti, gli staff dei 14 ristoranti presso i quali sarà possibile degustare lo spiedo ogni giovedì del periodo che va dal 27 settembre al 29 novembre prossimi.

Preceduta da un aperitivo del Caffè Orologio e Bollicine Franciacorta Docg corredato dal salame Santissima, il menu (a Km zero): “minestrina sporca” (tipica minestra di carne con fegatini e magoncini di pollo), spiedo di Gussago con polenta, che si è meritato il riconoscimento della Deco (Denominazione Comunale d’origine), patate al forno, formaggio locale azienda agricola Gilberti, dessert delle gelaterie Pinguino Blu e La Pecora Nera, caffè Danesi, Grappe di Gussago e vino Cellatica superiore Doc fornito dalle rinomate aziende vitivinicole locali, è stato proposto al prezzo convenzionato di 25 €. La stessa cifra sarà quella richiesta nei ristoranti in cui si svilupperà l’iniziativa che viene a rilevare lo Spiedo, piatto emblema gastronomico della provincia di Brescia, e fattispecie del comune di Gussago, corredato dall’eccellenza del vino Cellatica superiore Doc, che si fregia di essere una delle primissime Doc d’Italia, dalle grappe delle tre distillerie gussaghesi rimaste delle tante esistenti negli anni ‘70 su questo territorio, la Distillerie Peroni Maddalena, le Distillerie Frassine, le Distillerie Franciacorta S.p.A e da tutti gli altri elementi del corollario edibile.
A far rivivere le vecchie tradizioni saranno i 14 locali, tutti gussaghesi: Trattoria Caricatore, Trattoria Campagnola, Trattoria Canalino, Trattoria Nuovo Rustichello, Antica trattoria Piè del Dos, Osteria Santissima, Osteria dell'Angelo, Agriturismo da Mario e Rosa, Osteria Bolleinpentola, Trattoria da Pina, Trattoria Cascina Bombaglio, Trattoria Magher, Ristorante La Stacca, Agriturismo Antica Strada Romana con il menu degustazione composto da Minestrina sporca, Spiedo di Gussago De. Co. con polenta, patate al forno, vino Cellatica Superiore Doc, caffè e grappe di Gussago.