12/20/2011

Sagra del Porsél e la festa del Lardo 29 E 30 Dicembre Ossimo

Sagra del Porsèl nel comune di Ossimo

Il 29 e 30 dicembre il comune di Ossimo, collocato nella provincia di Brescia, si animerà con la giornata dedicata alla carne di maiale: parliamo della Sagra del Porsél e la festa del Lardo. L’appuntamento, giunto oramai alla ventunesima edizione, rappresenta la tradizione alimentare della cultura contadina. La Sagra del Porsèl, inoltre, da parecchi anni attira l’attenzione di tanti cultori che desiderano assaporare e scoprire la gastronomia di questa località del nord Italia, valorizzando così le tradizioni autentiche della cultura contadina.
Divertirsi nel comune di Ossimo con la sagra del Porsél e la festa del lardo
Come avrete ben capito, il protagonista indiscusso della manifestazione ossimese sarà proprio il maiale, che però non sarà l’unica pietanza disponibile per queste due giornate di fine dicembre. Difatti, non mancherà l’occasione per degustare anche altri prodotti tipici dell’enogastronomia e dell’artigianato locale. Quindi, durante la festa, ci sarà la possibilità di degustare presso diversi punti i prodotti più ghiotti, mentre che per i più curiosi ci sarà la possibilità di visitare le cantine del comune di Ossimo, dove si svolgerà l’antica e sapiente preparazione del salame, uno tra i simboli della tradizione culinaria del comune di Ossimo.
Il comune di Ossimo, inoltre, ha organizzato dei veri e propri punti di ristoro per coloro che desiderano fermarsi nel centro abitato per una cena tipica. Difatti, su prenotazione, in Via San Carlo si svolgerà una cena per entrambe le giornate della festa con antipasto di salame, lardo e pancetta. Successivamente, non mancheranno primi e secondi piatti dove la carne di maiale è presente. Sempre in entrambe le giornate, sarà organizzata una pesca di beneficienza ed il triathlon del norcino che propone, con iscrizione gratuita, tre primi pieni con buono salumi ed un buono viaggio.

12/17/2011

l 17 E 18 Dicembre Chiari (Br) Il Festival Enogastronomico Dei Prodotti Bresciani

Il 17 e 18 di dicembre si tiene, a Villa Mazzotti, a Chiari (Brescia), il primo Festival enogastronomico dei prodotti bresciani. In vetrina il meglio della produzione agroalimentare della Provincia. La rassegna di cultura e di gusto è promossa dall’assessorato all’Agricoltura, Alimentazione e Agriturismo della Provincia e dal Centro Vitivinicolo Provinciale di Brescia. L’ingresso alla manifestazione è gratuito, si alterneranno parecchi appuntamenti, incontri, laboratori ed occasioni istituzionali e conviviali, di cui alcuni a pagamento. Il taglio del nastro avverrà Sabato 17 Dicembre alle 17, seguito, alle 18 dalle Premiazioni per il concorso agricolo “Qualità Eccellente”. Nel corso dell’intera manifestazione si svolgeranno i vari Workshop gratuiti che prevedono banchi d’assaggio e di vendita dei prodotti agricoli d’eccellenza con i produttori della provincia di Brescia, presentazione di cosmetici realizzati con prodotti naturali a base di derivati da latte di capra, prodotti apistici, olio d’oliva ed acqua termale, show con degustazione durante il quale i cuochi proporranno preparazioni a base di carne di bovino e di suini e prodotti a base di cereali ed a loro volta i pasticceri che proporranno la singolare lavorazione dello zucchero e del cioccolato. E poi appuntamento con gli aperitivi accompagnati da ricco buffet con i prodotti tipici bresciani sabato dalle 18 alle 19 e domenica dalle 11alle 12 e dalle 18 alle 19 (a pagamento). E per chi lo desidera il ristorante Il Gusto in Tavola, in collaborazione con la Strada dei vini e dei sapori del Garda, aperto sabato dalle 19,30 alle 22 e domenica dalle 12,30 alle 14,30 e dalle 19,30 alle 22, propone i piatti della tradizione bresciana a cura dello chef Carlo Bresciani, presidente Cuochi Bresciani e patron del ristorante Antica cascina San Zago. Sarà presente durante tutta la manifestazione Telethon con Il canestro delle bontà. Dopo la visita alla fiera sarà possibile confezionare i prodotti acquistati realizzando dei cesti natalizi, personalizzandoli con idee ed essenze di buongusto. Parte del ricavato sarà devoluto a Telethon a sostegno della ricerca sulle malattie genetiche. Ricco anche il calendario dei laboratori cui partecipare previa iscrizione ad un prezzo compreso tra i 3 e i 5 euro. Il calendario completo si trova su www.degustazionigastronomiche.it o su www.menuadarte.it dove è possibile scaricare il coupon di iscrizione.

Mercatini di Natale a Crema Domenica 18 Dicembre


Mercatini di Natale a Crema
Domenica 18 Dicembre


Domenica 18 dicembre accompagnati dalla musica, si potrà gironzolare tra i tanti espositori provenienti da tutt’Italia, con nuovissime proposte per il vostro Natale

botteghe artigiane, complementi d’arredo, addobbi natalizi, decorazioni personalizzate, porcellane e ceramiche esclusive, fashion accessori, cosmesi naturale
Per i più golosi, profumi di cannella e spezie, degustazioni e squisite specialità gastronomiche regionali, dolci tipici , mieli biologici, selezioni di oli e vini pregiati.


Per Info

Sito Web: http://www.comunecrema.it 
Email: urp @comune.crema.cr.it 

Telefono: 0373-894241-357-324 


La Provenza in Piazza Dal 16 al 18 Dicembre 2011 La Provenza a Segrate (MI)


La Provenza in Piazza

Dal 16 al 18 Dicembre 2011

La Provenza a Segrate (MI)



Profumi, sapori e colori d’oltralpe in questa prima edizione del Mercatino Regionale Francese che si terrà da venerdì 16 a domenica 18 dicembre a Segrate. Ospitato nella cornice della nuova zona commerciale di Via Roma, l’evento rappresenterà una ghiotta occasione per conoscere i prodotti dell’enogastronomia francese: baguettes e croissants appena sfornati, biscotti, formaggi e vini provenienti da tutte le regioni della Francia, accanto a spezie e frutta secca dei Caraibi francesi. Non mancheranno i prodotti artigianali: stoffe, tovaglie,      saponi e profumidella Provenza e tanto altro. Un fine settimana quindi da non perdere, un’occasione unica per venire a contatto con le tradizioni artigianali ed enogastronomiche francesi.




Orari apertura: da venerdì a domenica dalle 10.00 alle 19.30



12/14/2011

Mercatino di Natale sul lago 16-17-18 Dicembre Pisogne

Mercatino di Natale sul lago

16-17-18 Dicembre

Pisogne

La 6^ edizione del Mercatino di Natale sul lago si svolgerà neL week-end del 16, 17 e 18 Dicembre 2011 nella piazza del bel borgo storico di Pisogne, ricca di palazzi, spazi suggestivi, di strade a pettine che conducono verso il lungolago, dove i recenti lavori di recupero hanno creato una meravigliosa  e, anche d’inverno, sempre affollata passeggiata - Gli orari: Venerdì dalle 18 alle 22 - sabato dalle 14:00 alle 22:00 – la domenica dalle 10:00 alle 21:00 - In programma due favolosi week-end all’insegna del Natale, con i caratteristici addobbi e il nostro meraviglioso e imponente albero di Natale che crea al centro della piazza un’ atmosfera d’altri tempi…
Tutta la piazza sarà arredata delle caratteristiche casette di legno, sede delle bancarelle degli artigiani e commercianti dei più svariati prodotti, che ormai numerosi  partecipano ogni anno alla nostra manifestazione e che, come il “clima festivo” richiede, addobbano nei modi più svariati .

WEEKENDIDEA:17 Dicembre Milano “Il Mercato della Terra di Milano”


Il Mercato della Terra di Milano

17 Dicembre 2011

Il Mercato della Terra di Milano festeggia il proprio compleanno e, in conclusione delle manifestazioni di Terra Madre Day e in attesa delle feste natalizie, si presenta ancora nella sede originaria nei pressi della Palazzina Liberty.
Con il sostegno dell’Amministrazione comunale, il mercato è in Largo Marinai d’Italia, con l’impegno di proseguire, eventualmente, l’iniziativa in una sede alternativa, adeguata a proporre alla città il progetto di Slow Food “Nutrire Milano- energie per il cambiamento”.
Protagonisti del mercato sono principalmente i produttori del Parco Agricolo Sud Milano; inoltre, è rappresentata tutta la Lombardia, soprattutto nella porzione compresa fra i tre fiumi che costituiscono il confine geografico della città (il Ticino, l'Adda e il Po) e i laghi di Como, del Garda e di Varese. I produttori coinvolti sono circa 50, con una straordinaria varietà di prodotti che include, come ospiti, alcuni Presìdi Slow Food: il bitto storico della Valtelllina, il cappone di Morozzo dal Piemonte, la vacca bianca modenese dall’Emilia Romagna e il caffè  delle Terre Alte di Huehuetenango dal Guatemala.
Al Mercato sarà possibile acquistare pane, formaggi, insaccati, frutta, cereali, mieli, vino e birre, cioccolato e ogni desiderabile golosità e partecipare ai laboratori del gusto, assaggi e degustazioni guidate e condividere, nei tavoli conviviali, il cibo e il vino con amici e altri avventori del mercato.
Sabato 17 Dicembre,  in un tripudio di musica, profumi, saperi e sapori, con i produttori, gli amministratori, gli enti che ci sostengono e tutti gli amici del Mercato e di Slow Food, sarà anche l’occasione per augurare, oltre che Buone Feste, una Terra che ci sia sempre Madre, in una città sempre più vicina alla campagna, attraverso la convivialità e il cibo di qualità
Per informazioni:
Paolo Bolzacchini (Nutrire Milano) tel. 3357318709 – p.bolzacchini@slowfood.it Alessandro Cecchini (Nutrire Milano) tel. 3493142947 – a.cecchini@slowfood.it

12/10/2011

WEEKENDIDEA:17 E 18 Dicembre Iseo "Natale Con Gusto"





Natale Con Gusto 2011
17 E 18 Dicembre
Iseo


Una vera e propria rassegna del gusto, il “Festival dei sapori” più grande della Lombardia. Torna nel week end del 17 e 18 dicembre “Natale con gusto”, la manifestazione di successo giunta alla decima edizione.
Per quattro giorni, a ridosso delle Festività natalizie, i vicoli del borgo storico di Iseo, le piazze e le vie che si affacciano sul lago si animano per una kermesse chenmette in vetrina l’eccellenza della produzione enogastronomica del nostro paese e produzioni artigianali di qualità.
Caratteristiche casette di legno ospitano un centinaio di espositori provenienti da tutta Italia.
Ampio spazio sarà dedicato nelle giornate di sabato alle associazioni di volontariato che operano sul territorio per promuovere le loro attività.Le migliaia di visitatori che si riverseranno ad Iseo nei quattro giorni di festa si immergeranno nell’atmosfera natalizia dell’incantevole scenario del lago, degustando specialità tipiche del luogo, visitando importanti monumenti e opere d’arte che l’impianto medievale di Iseo ospita: il Castello Oldofredi, il palazzo dell’Arsenale, la Pieve e la Chiesa del Mercato, il reticolo di vie e strade suggestive che si dipartono dalla piazza, la via del Campo e la Pusterla ed altro ancora.
E avranno l’opportunità di acquistare prodotti tipici difficilmente trovabili nei punti vendita tradizionali e preziosi oggetti dell’artigianato.
Concerti, mostre, spettacoli itineranti, e auguri natalizi in musica accompagnati da degustazioni gratuite di spiedo alla bresciana, prodotti trentini e della Valsaviore allieteranno le giornate. Un’occasione unica per immergersi nell’atmosfera del Natale visitando un ambiente di rara suggestione. E per scambiarsi gli auguri sotto l’albero in una piazza straordinaria degustando un bicchiere caldo di vin brulè.








Promemorria
17 E18 Dicembre 2011

12/06/2011

WEEKENDIDEA:Dal 3 All’ 11 Dicembre Milano L’Artigiano in Fiera

MILANO

L’Artigiano in Fiera

3-11 Dicembre 2011

Milano

Artigiano in fiera è un evento unico al mondo: momento di incontro per conoscere e abbracciare le tradizioni e le culture del lavoro di oltre cento Paesi, in un’atmosfera di festa e condivisione. Un luogo dove il visitatore può entrare in contatto diretto con il mondo degli artigiani e possa possa sentire a casa.
Per chi vive questa fiera (anche per noi organizzatori che ci lavoriamo da sedici anni) l’impressione che essa suscita è innanzitutto di bellezza, entusiasmo e condivisione. Questo la rende unica e diversa da tutte le altre, perché rappresenta il perfetto binomio di tradizione ed innovazione. Nel nostro lavoro organizzativo di ogni anno partiamo sempre dalla consapevolezza di essere protagonisti di una cosa straordinaria, che viene concepita come tale da tutti, dal visitatore all’espositore.
L’artigiano è il vero ed unico protagonista. La passione l’intelligenza e la creatività di questi imprenditori sono magnifiche: ognuno riesce a dar vita alla tradizione della propria terra trasformandola in meglio, con prodotti nuovi, accattivanti, e, allo stesso tempo, innovativi, utili o semplicemente gustosi, se consideriamo il settore eno-gastronomico. La loro genialità è di riuscire a comunicare a tutti una bellezza che solo un prodotto fatto interamente a mano è in grado di conservare e quindi trasmettere. Ed è proprio questo che colpisce il visitatore: la positività di un’umanità in azione. Per questo motivo partecipare ad Artigiano in Fiera è un’esperienza unica ed entusiasmante. Da questo punto di vista le istituzioni locali devono essere sempre più in grado di valorizzare le micro-piccole imprese artigiane, vero patrimonio di ogni regione o paese, specialmente in questo periodo di contrazione economica: l’artigianato in questo senso dimostra quale sia la vera “globalizzazione”, cioè ripensamento del proprio prodotto rispetto alle esigenze dei consumatori, che non diventa mai “omologazione”, ma tende ad esaltare le unicità del territorio e la sua tradizione.
Il nostro impegno sarà quello di mantenere sempre viva la curiosità e la voglia di lasciarci stupire e ad essere parte del destino di tutti gli artigiani che incontriamo. Finché terremo vigile questa umanità, Artigiano in Fiera avrà sempre una possibilità di novità. Difendiamo l’artigianato, che pone al centro l’uomo con le sue relazioni. Ecco perché la nostra kermesse non è solo fenomeno di mercato, ma anche culturale, perché comunica un’esperienza umana e l’intuizione poetica che sta all’origine di ogni impresa.
Per raggiungere il polo Fieramilano di Rho-Pero è necessario acquistare un biglietto a tariffa interurbana.
Il prezzo del ticket è di 2,50 € ed è valido per un solo viaggio da Milano alla stazione di Rho-Fiera della linea M1 della metropolitana, per una durata massima di 105 minuti. Può essere utilizzato per tutti gli spostamenti nel Comune di Milano sia sui mezzi ATM, sia sulle tratte gestite da Trenord, compreso il Passante ferroviario.
In occasione di manifestazioni fieristiche come AF – L’Artigiano in Fiera è disponibileun biglietto speciale di andata e ritorno al prezzo di 5,00 €, valido per due viaggi da Milano alla stazione di Rho-Fiera della linea M1 della metropolitana e viceversa, per una durata massima di 105 minuti. Può essere utilizzato per tutti gli spostamenti nel Comune di Milano sia sui mezzi ATM, sia sulle tratte gestite da Trenord, compreso il Passante ferroviario.
E’ possibile anche acquistare un biglietto giornaliero al prezzo di 7,00 €, valido per un numero illimitato di viaggi da Milano alla stazione di Rho-Fiera della linea M1 della metropolitana e viceversa, per l’intera giornata.
Il biglietto va convalidato ad ogni cambio sui mezzi di superficie.
Dai parcheggi di interscambio di Molino Dorino e Lampugnano non ci sarà alcun servizio di navetta. Occorrerà, dunque, servirsi della linea M1 della metropolitana per raggiungere Rho-Fiera.

12/05/2011

WEEKENDIDA:8 Dicembre Parre (BG) Par Ty Par

party_parre

Par Ty Par

8 Dicembre 2011

Parre (BG)

 

Parre in festa per l’Immacolata dalle 14.30 alle 24.00. Spettacoli, mostre, concerti, mercatini e degustazioni, giochi per bambini e intrattenimenti per le vie del paese. Disponibile un bus navetta che collega le varie postazioni.

 

Scarica Locandina Avvenimento QUI

 

WEEKENDIDEA:7 E 8 Dicembre Milano Oh Bej Oh Bej

oh-bej

Oh Bej Oh Bej

7 E 8 Dicembre

Milano


A Milano la festa più attesa e sentita è quella di Sant'Ambrogio, il santo Patrono della città e ovviamente l'atteso e tradizionale appuntamento con la fiera degli Oh Bej Oh Bej. Questo singolare nome deriva dalle esclamazioni dei bambini alla vista di ricchi doni alla città che papa Pio IV mandò loro, nel 1510, per riaccendere l'entusiasmo religioso dei fedeli milanesi. Le esclamazioni per i pacchi ricchi di dolciumi e giochi che fecero esclamare “che belli, che belli”, oggi vengono ricordati dall'entusiasmo della gente di fronte alle migliaia di bancarelle, oggetti, curiosità, che anticipano e aprono le festività natalizie sul territorio, in occasione della festa patronale il 7 dicembre.
La fiera ha vissuto traslochi importanti: nata in prossimità di santa Maria Maggiore, oggi piazza dei Mercanti, dal 1886 fino a circa due anni fa si è spostata attorno alla Basilica di Sant'Ambrogio, location che regalava un fascino unico nel suo genere; oggi si svolge a Piazza Castello, dove la possibilità di ingrandirsi ha dato luogo a sezioni diverse “Italia, Europa, Paesi Extraeuropei”: banchi dei fiori, mestieranti, banchi di libri e stampe, stand d'artigianato di ferro e ottone,venditori di balocchi e dolciumi, artisti allietano le migliaia di visitatori presenti.
Sebbene la Fiera assuma sempre più caratteristiche internazionali, la “milanesità” della festa si gusta con le caldarroste, vino, mostarda e castagnaccio, sapori tradizionali e immancabili e con il Corteo Storico del 7 pomeriggio, quando, dalle 14 alle 18, settanta figuranti in abiti cinquecenteschi sfilano per ricordare "Ambrogio e Milano capitale dell'Impero".

12/02/2011

Il Treno dei Sapori viaggia verso il Natale 4 Dicembre


Il Treno dei Sapori viaggia verso

il Natale

4 Dicembre 2011
 
 
Direttamente in treno da Milano, Treviglio, Romano e Brescia per immergersi nelle magiche atmosfere natalizie di Trento
                               ANDATA                                                    RITORNO
                      07.45           MILANO LAMBRATE           19.40
                      08.05           TREVIGLIO CENTRALE      19.15
                      08.18            ROMANO DI LOMB.            19.05
                      08.40           ROVATO                                 18.50
                      08.55           BRESCIA                                 18.35
                      10.40           TRENTO                                  16.50
 
PREZZI A/R DA OGNI STAZIONE
PER TRENTO:
ADULTI E RAGAZZI DAI 14 ANNI 30,00 Euro
RAGAZZI 8-14 ANNI NON COMPIUTI 16,00 Euro
BAMBINI FINO A 8 ANNI NON COMPIUTI GRATIS
(UNO OGNI ADULTO PAGANTE)
PER GRUPPI OLTRE I 25 PARTECIPANTI 27,00 Euro
(CON UNA GRATUITA’ OGNI 25 ADULTI PAGANTI)
Nel viaggio di ritorno degustazione Mele !!!!!!!
Per il Pranzo c’ è un’interessante iniziativa NATALE A TAVOLA QUI trovate i ristoranti partecipanti con menu e Prezzi.
INFORMAZIONI E ACQUISTO BIGLIETTI:
Agenzie BERT UNITOUR e-mail: info@gbturismo.it - tel. 035 3882500
Cooperativa IL NUCLEO e-mail: stazione@ilnucleo.it - cell. 334 1124806
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI GRUPPI E AGENZIE:
e -mail: fti@ferrovieturistiche .i t - www.ferrovieturistiche.it - tel. 03 0 740 2851 -  cell. 338 8 57721 0
Locandina Informativa completa QUI
Natale a Tavola QUI
Attenzione La data dell’18 dicembre in Locandina è stata Annullata.

WEEKENDIDEA:Dal 2 Al 4 Dicembre Vigevano Incontriamo il Trentino

images

Incontriamo il Trentino

Dal 2 al 4 Dicembre

Vigevano

 

Da venerdì 2 a domenica 4 dicembre, ospitato nella cornice di Piazza Ducale a Vigevano, si terrà una nuova edizione di Incontriamo il Trentino. Nelle tipiche casette di legno che sapranno ricreare un piccolo villaggio alpino, gli operatori proporranno articoli artigianali e prodotti enogastronomici della tradizione trentina. Lana cotta, oggettistica in legno e ceramica, rame, vetro e un'ampia gamma di capi d'abbigliamento tipici del territorio, è alla base di una qualificata offerta. Il Trentino, grazie alle sue diverse zone climatiche che vanno dal lago di Garda fino alle cime delle Dolomiti, è in grado di offrire numerosi prodotti enogastronomici: vini, grappe, funghi, salumi, conserve, formaggi, dolci, miele, olio e tante altre specialità che, spesso, sono uniche proprio per la loro caratteristica produzione locale.
Orari apertura: venerdì dalle 15.00 alle 19.30 - sabato e domenica dalle 9.30 alle 19.30.

12/01/2011

WEEKENDIDEA:Dal 1 Al 4 Dicembre Monza Imparare a Cucinare con lo Chef

A_7c4d4531ad

Imparare a Cucinare con lo Chef

Dal 1 al 4 dicembre

Galleria Auchan Monza

Alla Galleria Auchan di Monza, da giovedì 1 a domenica 4 Dicembre, si svolgeranno corsi di cucina gratuiti realizzati in collaborazione con i migliori Istituti Alberghieri Italiani.
A Monza sarà presente l’Istituto Alberghiero Olivetti di Monza con una brigata di una decina di persone, composta da chef e assistenti, che insegnerà a tutti i presenti i trucchi e le malizie per realizzare, in modo semplice e veloce, ricette appetitose e scenografiche.
Questo straordinario evento, denominato “A scuola con lo chef “, verrà supportato da prestigiosi partner che hanno collaborato per diffondere una cultura alimentare basata su prodotti sani e genuini e su una dieta equilibrata che deriva da valori nutrizionali ottimali.
In prima linea ci saranno aziende di grande tradizione e notorietà quali:
Knorr, Mutti, Monini, BioAlimenta per il food, affiancati da sponsor tecnici,anch’essi di grande livello, come cucine industriali InoxPiù e pentole Agnelli.
Durante la settimana verranno inoltre trattati argomenti e tematiche sociali che coinvolgono tutti.
L’Associazione Italiana Celiachia si adopererà alla sensibilizzazione verso le intolleranze alimentari, mentre l’Associazione Fratelli dell’Uomo darà informazioni dettagliate su quei Paesi (Asia, Africa e America Latina) dove è necessario modificare l’educazione alimentare e inoltre proporrà corsi di cucina etnica.
“A scuola con lo chef” è un’occasione irripetibile rivolta a tutti coloro che desiderano migliorarsi in cucina, ai più giovani che vogliono imparare le prime mosse dietro i fornelli e anche a chi vuole informarsi sulle più attuali problematiche alimentari.

Per informazioni dettagliate, consultare la pagina facebook dell’evento e il sito web:
www.ascuolaconlochef.it

 

Sito web di riferimento

11/29/2011

Tipico Italiano 3 e 4 Dicembre Segrate (MI)

 

Tipico Italiano

3 E 4 Dicembre

Segrate (MI)

Un ideale giro d'Italia attraverso i sapori regionali: dai salumi dell'Umbria alla pasta di mandorle della Sicilia, dallo speck dell'Alto Adige alla salsiccia piccante della Calabria, dai taralli della Puglia ai gianduiotti del Piemonte, dai vini del Veneto alle mozzarelle della Campania, dal lardo di Colonnata in Toscana ai dolci della Lombardia, dal pesto della Liguria ai salumi dell'Emilia Romagna.
Ma anche un viaggio nell'artigianato nazionale, perché la cultura dei territori si manifesta non solo attraverso i prodotti della sua terra ma anche con la creatività di produzioni note in tutto il mondo.
Oggetti in legno, ceramica e vetro, lavorazione di pietre e stoffa, cuoio e monili, coltelleria, pentole, borse e accessori moda, tutte legati a produzioni tipiche locali.
Una mescolanza di colori, sapori e anche dei diversi dialetti delle nostre radici: un evento per unire l'Italia nello scorcio del 2011, 150° dell'Unità nazionale.

L'appuntamento è in via Roma, dalle 9 alle 19 con ingresso libero.


11/28/2011

500° Anniversario Zampone e Cotechino 3 e 4 Dicembre Modena


500° Anniversario Zampone E Cotechino

3 E 4 Dicembre 2011

Modena

Vanto della cucina regionale italiana, quest’anno lo Zampone e il Cotechino di Modena festeggiano i cinque secoli di vita. Un traguardo importante, che viene festeggiato dal Consorzio Zampone Modena Cotechino Modena insieme alla città di Modena il 3 dicembre

Zampone e Cotechino festeggiano i 500 anni di storia. Il Consorzio di tutela Zampone Modena Cotechino Modena e la città di Modena si preparano a festeggiare il prossimo 3 dicembre.
La città di Modena sarà coinvolta in una intera girandola di avvenimenti.
Dalla mattina partiranno tutta una serie di appuntamenti localizzati nel centro della città: degustazioni in piazza, sfilate storiche, show cooking di Massimo Bottura, fino alla sera, con il gran finale del comico Claudio Lauretta.
Il giorno dopo, il 4 dicembre, la festa proseguirà a Castelnuovo Rangone, con il classico appuntamento del “Superzampone” organizzato dall’Ordine dei Maestri Salumieri di Modena.
“Abbiamo organizzato una serie di appuntamenti che vedranno la città di Modena protagonista. Ringrazio il Sindaco, Giorgio Pighi, tutto il suo staff, in particolare l’Assessore alle Politiche economiche Graziano Pini per averci supportato nella realizzazione di questo evento” ha affermato Paolo Ferrari, Presidente del Consorzio Zampone Modena Cotechino Modena.
La nascita dello zampone viene concordemente fatta risalire al 1511. In quel tempo le truppe di Papa Giulio II Della Rovere assediano Mirandola, presso Modena: la patria di Giovanni Pico, alleata fedele della Francia.Alla fine dell’assedio i mirandolesi erano alla fame. Restavano loro soltanto dei maiali. Non macellarli era un peccato: significava regalarli al nemico, ormai prossimo ad entrare in città. L’idea giusta venne ad uno dei cuochi di Pico della Mirandola, “Macelliamo gli animali, e infiliamo la carne più magra in un involucro formato dalla pelle delle sue zampe. Così non marcirà, e la potremo conservare. Per cuocerla più avanti”. E così nacque lo Zampone.
Oggi lo Zampone Modena e il Cotechino Modena sono entrati nella nostra tradizione. Lo zampone è il classico piatto del cenone di Capodanno. Questo legame tra Zampone e le Feste di Natale e Capodanno nasce come conseguenza della tradizione contadina di sacrificare il maiale a partire dal giorno di Santa Lucia (13 dicembre). Tra i prodotti del maiale da consumare in un breve lasso di tempo, ovvero tra quei prodotti che al contrario di salami e prosciutti non necessitano di un processo di stagionatura, lo Zampone é sempre stato considerato un prodotto particolarmente pregiato. Veniva quindi riservato proprio per le feste, accompagnato dalle altrettanto pregiate lenticchie. La presenza dello Zampone anche sulle tavole dei nobili è confermata da alcune ricette tradizionali che prevedono di accompagnarlo con lo zabaione, una crema che, dati i suoi ingredienti - uova, zucchero, vino liquoroso -, era destinata alle tavole dei più abbienti.

Mercato dei Vini e dei Vignaioli Indipendenti 3 - 4 Dicembre Piacenza


 Sabato 3 e domenica 4 dicembre 2011 negli spazi di Piacenza Expo si apre la prima edizione del Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti, non è un mercato come tutti gli altri…
In questi due giorni 200 vignaioli da tutta Italia vi aspettano per farvi conoscere e degustare i propri vini, ma anche per raccontarvi i propri territori e il proprio lavoro nel vigneto e in cantina. Andare al Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti sarà allora come ai vecchi tempi, quando il mercato era luogo di incontro, dove si scoprivano e si valutavano i beni esposti, si potevano chiedere informazioni sull’andamento dell’annata e si poteva acquistare direttamente dal contadino o, come in questo caso, dal vignaiolo.
In questi due giorni, degustando, potrete scoprire gusti e profumi legati ai territori in cui i vini sono nati, di regione in regione, di vino in vino, di vignaiolo vignaiolo… potrete scoprire tradizioni rimaste nascoste e vitigni profondamente radicati in piccoli territori, vini d’alta quota e vini cresciuti accanto al mare, in un affascinante viaggio del gusto attraverso la nostra meravigliosa penisola.
Il Vignaiolo è una delle figure centrali del vino contemporaneo. La sua esistenza è essenziale per assicurare al consumatore un vino che abbia un forte attaccamento al territorio. Il Vignaiolo coltiva la propria uva e quindi l’origine del suo vino è certificata dalle fatiche compiute in vigna e in cantina dal vigneron. L’origine non è un fattore secondario soprattutto se si vuole bere un vino che sia realmente vino e non semplice bevanda.
Il Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti è un’iniziativa della Federazione Italiana dei Vignaioli Indipendenti che attraverso le proprie iniziative si propone di rappresentare e proteggere la figura del viticoltore rispetto alle istituzioni, promuovendo la qualità e autenticità dei vini italiani. Vogliamo che il vigneron resti sul territorio per fare il vino, per conservare i terroir, per difendere il paesaggio, per la grande gioia del consumatore.

Per i visitatori:
Per conoscere i dettagli del programma e l’elenco completo dei produttori presenti potete navigare su questo sito (che verrà aggiornato costantemente), se volete essere informati in tempo reale sulle novità potete iscrivervi alla nostra newsletter
Per i vignaioli:
per partecipare come espositori e per iscrivervi alla Fivi potete visitare il sito www.fivi.it
 

Orari e Biglietteria

La prima edizione del Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti si svolge sabato 3 e domenica 4 dicembre 2011 presso gli spazi di Piacenza Expo.
Orari di apertura
Sabato 3 dicembre dalle ore 13 alle ore 21
Domenica 4 dicembre dalle ore 10 alle ore 18.
Ingresso
L’ ingresso al Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti 2011 è a sottoscrizione, minimo 10,00 € (incluso il calice da degustazione)
Gli operatori possono inviarci una richiesta di accredito tramite il modulo apposito
PROGRAMMA
Sono previste degustazioni tematiche nelle giornate di apertura per scoprire insieme alcune zone vitivinicole e vitigni particolarmente interessanti, il calendario delle degustazioni verrà pubblicato alcune settimane prima dell’evento
Sabato 3 dicembre
Ore 10 è in programma una tavola rotonda sul tema “Identità e ruolo del Vignaiolo nello scenario della globalizzazione”. L’ingresso è libero.
Domenica 4 dicembre
Ore 11 presso la sala degustazioni del Mercato dei Vini Asta benefica a favore dei vignaioli delle Cinque Terre colpiti dall’alluvione
Ufficio informazioni
Per maggiori informazioni potete scriverci utilizzando il modulo dei contatti, opure chiamarci al numero 342 1841065
 

11/27/2011

Rassegna Gastronomica “Sapori della Nebbia” dal 1 al 30 Novembre Crema e Provincia


“SAPORI NELLA NEBBIA 2011”

Ritorna puntuale in Autunno la manifestazione enogastronomica organizzata dai ristoratori delle Tavole Cremasche, quest’anno con la partecipazione del Consorzio di Gestione Parco Regionale del Serio e con il patrocinio dell’Assessorato al Commercio e Turismo del Comune di Crema. Nei nove ristoranti aderenti all’iniziativa vengono proposti menù in tema con il territorio cremasco: cinquanta ricette innovative e tradizionali con zucca, funghi chiodini, oca, quaglie, anatra, fagiano, mele, cachi, castagne e mascarpone. Inoltre nei menù tante proposte di cucina con la farina di mais coltivata e prodotta nel territorio, secondo regole e direttive del Consorzio Parco Serio. Polenta, pasta fresca, torte e biscotti con la tradizionale farina da polenta: “al melgùti” di antica memoria.
La polenta, in tutto il Nord Italia, ma soprattutto nella Pianura Padana, nei secoli passati è stata una delle preparazioni indispensabili per la sopravvivenza di tanta parte della popolazione rurale, consumata con i più svariati ingredienti ed intingoli.
Il Consorzio di Gestione Parco Regionale del Serio con la partecipazione alla rassegna enogastronomica “Sapori nella nebbia” vuole esaltare le caratteristiche della farina da polenta del Parco Serio, un patrimonio produttivo, geografico e culturale unico, espressione di passione, storia e tradizione del territorio. Con la farina di mais i cuochi delle TAVOLE CREMASCHE sapranno rendere i menù della rassegna SAPORI NELLA NEBBIA 2011, evento gustosamente imperdibile.


Ristoranti della Rassegna:
Ristorante Bistek - Trescore Cremasco V.De Gasperi n.31 Tel. 0373 / 273046
Trattoria Il Fante - Santo Stefano di Crema Via del Fante, 23 Tel. 0373 / 200131
Ristorante Il Ridottino - Crema Via Alemanio Fino, 1 Tel. 0373 / 256891
Hostaria San Carlo - Colombare di Moscazzano Tel. 0373 / 66190
Osteria La Cuccagna - Barbuzzera di Dovera Via Milano 14 Tel. 0373 / 978447
Trattoria Il Postiglione - Credera Rubbiano Via Boschiroli 17 Tel. 0373 / 66114
Trattoria Tre Rose - Castelleone Via Maltraversa, 1/b Tel. 0374 / 57021
Trattoria Volpi - Nosadello di Pandino Via Indipendenza, 34 Tel. 0373 / 90100
Trattoria Via Vai - Bolzone di Ripalta Cremasca Via Libertà 18 Tel. 0373 / 268232
Scarica le brochure con i menù

11/25/2011

Di Zucca in Zucca fino all’8 Dicembre Mantova


Di zucca in zucca

“Di zucca in zucca”, un evento che vuole celebrare la zucca nei suoi molteplici aspetti. Nei 16 agriturismi che aderiscono all’iniziativa, dall’8 settembre all’8 dicembre, non soltanto si potrà gustare la zucca in mille modi diversi, ma sarà possibile scoprire mostre con i tanti colori delle zucche e partecipare a numerose attività come corsi di cucina, lezioni di intaglio vegetale, corsi di ceramica, gare culinarie, feste popolari, mercati contadini.

Info

Pieghevole della Manifestazione


Rassegna Gastronomica fino al 7 Dicembre a Morimondo (MI)


Morimondo e i suoi Sapori

2° Rassegna Gastronomica Autunnale

Morimondo, un luogo dove arte, cultura,
natura e gastronomia si fondono insieme.
“Morimondo e i suoi sapori”, evento autunnale giunto
alla seconda edizione, inserito nella rassegna
“Navigli golosi” è un’occasione per scoprire il nostro
territorio, le nostre tradizioni, la nostra cucina.
Nel programma tanti menu, che saranno proposti da
tutti i ristoranti e le piccole trattorie sparse sul
territorio comunale, dove di certo troverete pietanze
che ricordano i sapori di un tempo e il sorriso
che contraddistingue la nostra ospitalità.

Blogger Labels: Fino,Dicembre,Morimondo,Rassegna,Gastronomica,cultura,gastronomia,sapori,evento,Navigli,menu,ristoranti,trattorie,pietanze,sorriso,ospitalità

Ars Gustandi Fino al 4 Dicembre Brescia


Sin dalla prima edizione ARS GUSTANDI ha rappresentato
il collegamento tra l’arte ed il mondo
della ristorazione bresciana.
Quest'anno la rassegna si rinnova, coinvolgendo,
accanto ai ristoranti, anche le pasticcerie e i bar, accomunati
dal desiderio di accogliere con calore e simpatia visitatori,
turisti e cittadini bresciani.
Dal 17 Ottobre al 4 Dicembre 2011, acquistando
dolci tipici di pasticceria o degustando menù e aperitivi
a base di prodotti enogastronomici bresciani, in uno degli oltre
40 esercizi partecipanti all’iniziativa, riceverete
l’esclusivo omaggio artistico della rassegna.
Saranno disponibili fino ad esaurimento
“piatti piani” nei ristoranti, “piattini da dolce” nelle pasticcerie e
“sottobicchieri“ nei bar, pezzi esclusivi interpretati dalla giovane
artista bresciana Adriana Albertini che, rivisitando
un’opera di Guglielmo Achille Cavellini, ha voluto omaggiare uno
dei più prestigiosi artisti bresciani del secolo scorso.
Un ricordo dunque da conservare e collezionare, voluto dagli
esercenti bresciani aderenti all’iniziativa, Comune di Brescia,
Camera di Commercio, Regione Lombardia e dalle
organizzazioni che partecipano al DUC, per scoprire
le proposte della ristorazione bresciana
oltre alle ricchezze artistiche della città.

Info

PDF Pieghevole Manifestazione


Rassegna del piatto tipico dal 19 Novembre al 11 Dicembre Valle di Muggio

Valle di Muggio

dal 19/11 al 11/12

Rassegna del piatto tipico

Per gustare un tipico piatto della Valle di Muggio, vi consigliamo di partecipare alla Rassegna del Piatto Nostrano che si tiene in valle ogni anno a cavallo tra novembre e dicembre.
Nei diversi esercizi pubblici della valle vengono proposti in quel periodo dei menù tradizionali a prezzi contenuti.
Le composizioni gastronomiche offerte dai vari ritrovi (ristoranti, osterie, grotti, trattorie e agriturismi) si basano su tradizionali ricette e ingredienti: oltre a cazöla, maialino al forno, stracotto d'asino, stinco di maiale, ossibuchi di vitello, gallo e coniglio in umido, polenta e "rustisciada" è possibile gustare anche selvaggina e altro. Sempre presenti i famosi formaggini prodotti in Valle di Muggio.
Questi menù sono il ricordo di un passato non tanto lontano e vengono serviti in questa rassegna con l'affabilità tipica del Mendrisiotto.
Tutti i partecipanti alla rassegna possono partecipare, compilando una cartolina, a un concorso che mette in palio come premio un buono viaggio; inoltre, abbinata ad ogni ritrovo, vi è la possibilità di vincere un premio con prodotti nostrani della Valle di Muggio.
La locandina con l'elenco dei ritrovi che partecipano alla Rassegna del Piatto Nostrano della Valle di Muggio è ottenibile presso Mendrisiotto Turismo dalla fine di ottobre.


Rassegna gastronomica Comasca fino al 10 Dicembre Como E Provincia

  Rassegna

Gastronomica Comasca

Fino al 10 Dicembre

Manifestazione gastronomica cui aderiscono diversi ristoranti di Como e Comuni limitrofi, che propongono menù della cucina tradizionale comasca; a cura dell'Accademia delle Arti Santa Giuliana.
E ricordatevi di provare i Missoltini 

                                             Link di riferimento:
                                             http://www.comoeventi.org/rassegne.asp
                                                 Pdf Manifestazione
       

11/24/2011

Sorsi Di Valtellina dal 26 Novembre Al 4 Dicembre Milano e Brianza



SORSI DI VALTELLINA. I VINI DI VALTELLINA A MILANO
22 Novembre 2011
Il Consorzio Tutela Vini della Valtellina ti invita a degustare due tra i più importanti vini della produzione nazionale.

Da Sabato 26 Novembre a Domenica 4 Dicembre

In 18 tra i migliori ristoranti di Milano e Brianza potrai degustare gratuitamente, durante la cena, un bicchiere di Valtellina Superiore DOCG e un bicchiere si Sforzato di Valtellina DOCG.
Insieme ai calici di vino in omaggio, il ristoratore ti consegnerà la Carta di Identità dei vini con tutte le informazioni sulla tipologia e gli abbinamenti ed un buono sconto del 10% con il quale potrai acquistare il tuo vino preferito presso le cantine dei produttori.

Sabato 26 Novembre

In 5 locali di Milano e Brianza
L'aperitivo con i Vini di Valtellina
Costerà solo 5 €

I RISTORANTI

RISTORANTI MILANO

Abbiategusto dal 25 al 27 Novembre Abbiate

Abbiategusto
25-26-27 Novembre
Abbiate




Abbiategusto debutta come fiera nazionale, con tante novità ma con la stessa filosofia che l’ha portata ad accreditarsi come la manifestazione enogastronomica più importante del Sud-Ovest milanese: la ricerca della qualità e il confronto tra le eccellenze, siano esse caratteristiche del territorio tra il Ticino e il Navigli, oppure provenienti dal circuito delle Cittaslow, o garantite da terre che sintetizzano la ricchezza agroalimentare italiana, o addirittura importate dall’estero…
Per tre giorni, Abbiategrasso si propone come piccola capitale del gusto, distribuendo la sue attrazioni tra i padiglioni espositivi e la città.
In via Ticino, accanto ai sapori della filiera a “km zero” e delle città “del buon vivere” ci sarà un grande spazio dedicato alla Toscana, mentre distillati esteri di grande pregio (Calvados, Armagnac, Cognac) saranno accanto ai grandi marsala e gli intriganti vini dell’enoteca, molti dei quali ricercati al di fuori dei “grandi nomi” del panorama enologico.
Sempre in fiera, mai come quest’anno i laboratori proporranno assolute eccellenze di casa nostra e di terre lontane, in qualche caso abbinate in degustazioni ad altissimo livello… di qualità.
Il ristorante a fianco dei padiglioni espositivi resta il centro della cucina popolare, con i piatti tipici della tradizione lombarda disponibili anche per l’asporto.
Novità assoluta della prima edizione nazionale, l’angolo dell’Oltrepò Pavese allestito nei seminterrati del Castello Visconteo, suggestiva collocazione che segna il loro ritorno a pieno titolo – dopo i restauri – tra le location di Abbiategusto.
All’Annunciata, sede delle prestigiose cene, nomi di spicco della cucina italiana, a dimostrazione di come la rassegna abbiatense sia ormai considerata al top: Dario Cecchini e Peppe Cotto in un duello all’ultimo sangue… della bistecca e il binomio Gualtiero Marchesi ed Ezio Santin per il gala della domenica sera sono le stelle di un firmamento sempre più luminoso.
E in giro per Abbiategrasso percorsi del gusto, botteghe pronte a offrire assaggi e degustazioni, mercatini: il problema sarà scegliere dove trascorrere i tre giorni di Abbiategusto, restando sempre ad Abbiategusto.

“Abbiategusto”, rassegna enogastronomica che punta sulle eccellenze delle produzioni tipiche e della ristorazione, ha ottenuto la qualifica di fiera nazionale, di cui potrà avvalersi da quest’anno.
Per l’edizione 2011, in programma dal 25 al 27 novembre, nel quartiere espositivo di via Ticino sarà proposto il meglio di quanto il settore primario locale è in grado di offrire, in un confronto ad alto livello con i migliori prodotti “importati” da altri territori, a cominciare dalle Cittàslow (la rete internazionale delle città del buon vivere, di cui Abbiategrasso fa parte da tempo), per finire poi a presenze qualificate e qualificanti dall’estero, con autorevoli produttori – ad esempio – di Calvados e Armagnac. Completa il quadro un padiglione dedicato alla cucina tradizionale lombarda e curato da gruppi di volontariato, una serie di laboratori del gusto distribuiti in tutto il mese di novembre, l’appuntamento con l’alta ristorazione nell’ex convento dell’Annunciata, il mercatino biologico (e non solo) sparsi nelle vie della città, il coinvolgimento dei commercianti nel proporre i loro migliori prodotti… e tanto altro ancora.
E’ di tutta evidenza l’importanza di questa rassegna per l’intera provincia milanese – e non solo – in vista dell’Expo 2015, che fa della nutrizione il suo denominatore comune: un tema che ben si sposa con la vocazione agricola e turistica dell’Abbiatense, e che consente all'appuntamento abbiatense, di aspirare a un ruolo da protagonista negli interventi e nelle iniziative legati all’Esposizione mondiale.




November Porc 26 e 27 Novembre Roccabianca (Pr)

November Porc 2011

26 e 27  Novembre a roccabianca

A novembre, nella terra di Verdi e Guareschi, si tiene la "Staffetta più golosa d'Italia" fra 4 città nei week end del mese di novembre: la Cicciolata più Grande (Roccabianca). Accanto al Culatello di Zibello Dop la Strada del Culatello di Zibello propone una tavola imbandita con i sapori tipici della Bassa parmense.
Il 26/27 novembre 2011 spetterà a Roccabianca chiudere in bellezza la manifestazione.
I festeggiamenti cominceranno il primo pomeriggio del sabato con l’apertura della sesta edizione della mostra mercato “Armonia di Spezie e Infusi”.
In serata nelle cucine della festa abili cuoche prepareranno succulente pietanze tipiche, insieme ai saporiti panini ed alla birra del McPorc, da gustare all’interno dell’accogliente stand gastronomico fino a tarda serata.
Anche qui non mancherà l’evento giovane, che garantirà musica ed esibizioni live.
Alle 9,00 della domenica riaprirà il mercato, collocato nella suggestiva P.za Garibaldi, dove ci si divertirà con gag e esibizioni di artisti di strada, burattini ed orchestrine.
In mattinata sarà in funzione lo stand gastronomico per deliziare i palati di tutti i presenti e nel pomeriggio saranno offerti gratuitamente due dei prodotti più classici della norcineria della Bassa “I Ciccioli” e la gigantesca cicciolata realizzata il sabato, accompagnata da una bella fetta di polenta calda!
La manifestazione proseguirà per tutta la giornata allietata da complessi folcloristici, dalle gag e le canzoni in vernacolo della scatenata Minestron Band di Mauro Adorni.
Per tutta la giornata sarà possibile ammirare le opere d’arte dei bravissimi madonnari con i loro lavori dedicati alla nostra terra; anche quest’anno non mancheranno le belle bancarelle del mercatino natalizio “Aria di Natale” con l’offerta addobbi, statuette per il presepe, giochi e tutto ciò che potrà allietare la festa più bella dell’anno.

Pdf Manifestazione



11/23/2011

Fiera di Santa Caterina 24 Al 27 Novembre Gorgonzola

Fiera Di Santa Caterina

24 Al 27 Novembre

Gorgonzola (Mi)

Da giovedì 24 novembre a domenica 27 novembre: tutti gli appuntamenti preparati per festeggiare la 227esima edizione della Fiera di Santa Caterina.
Nata come manifestazione paesana per lo scambio di qualsivoglia merce agricola, la Fiera si è trasformata in un appuntamento fisso di più ampio respiro.
Cine Teatro Argentia – Via Matteotti ore 20.45
Apertura ufficiale 227esima Fiera di Santa Caterina
Interverranno il sindaco e vicesindaco, l’assessore alla Cultura ed Eventi del Comune di Gorgonzola.
A seguire il concerto di Francesco Renga
In calendario
- degustazioni di prodotti tipici
- la fattoria: gli animali tornano in piazza
- intrattenimento per i più piccini
- spettacoli
- mostre
- ecc.
Info
- www.comune.gorgonzola.mi.it
- Pro Loco Gorgonzola: 02-38239534
 

Programma Completo in Pdf







“Mercatini di Natale” 26 e 27 Novembre Catione della Presolana


“Il Natale è di casa”

Castione della presolana e bratto

Il tradizionale mercatino di Castione della Presolana (Bergamo) si apre una nuova era. Ribattezzato “Il Natale è di casa… la gioia in famiglia”, ora contagia l’intero paese con le sue atmosfere di festa. L’imperdibile appuntamento di fine anno ai piedi delle Alpi Orobie da quest’anno trasforma Castione e le sue frazioni in un vero e proprio villaggio di Natale. Non più solo le classiche casette in legno dove fare shopping di qualità, ma un percorso magico tra corti, vicoli e piazze con presepe vivente, la casa di Babbo Natale, spettacoli itineranti, giochi e laboratori. Tutto all’insegna della famiglia. Si comincia il 26 e 27 novembre e si replica il 3-4 e dal 7 all’11 dicembre.

Ha compiuto dieci anni e oggi rinasce, più bello e magico che mai. “Il Natale è di casa”, fortunato mercatino dell’Avvento di Castione della Presolana (Bergamo), ai piedi delle Alpi Orobie, torna -il 26 e 27 novembre e il 3-4 e dal 7 all’11 dicembre, con un’undicesima edizione completamente rinnovata. Da quest’anno il suo incanto si estende all’intero paese, frazioni incluse. Fedele alla filosofia che da sempre lo contraddistingue, fieramente ancorato alla tradizione contro globalizzazione e hi-tech, l’evento orobico non si accontenta più di esibire le sue casette in legno, decorate di frasche d’abete e sfavillanti di luci, ridondanti solo di ciò che è artigianale e tipico. Ora la sua magia pervaderà vicoli, piazze e corti trasformando Castione in un villaggio di Natale. Popolato di figure fiabesche, attraversato da dolci suoni e melodie, pervaso di profumi inebrianti e acceso di luci festose.
L’appuntamento di fine anno parla ora più che mai la lingua dei bambini e dei loro genitori, uniti in quella che è la più bella e commovente festa della famiglia. Ribattezzato non a caso “Il Natale è di casa… la gioia in famiglia”, si trasforma per loro da semplice mercatino dell’Avvento seppure di qualità in un percorso d’atmosfera e magia, che conduce di borgo in borgo attraverso tappe tutte diverse e tutte imperdibili.
A Bratto/Dorga, in piazzale Donizetti, le casette del mercatino, vetrine-fucine di artigianato tipico e antidoto al dilagare dei grandi centri commerciali e degli acquisti online. A Castione il presepe vivente con gli animali e la casetta di Babbo Natale dove imbucare le letterine indirizzate a Santa Claus ma anche a Gesù Bambino e, secondo la tradizione locale, a Santa Lucia. Al Centro Sportivo Comunale la pista di pattinaggio sul ghiaccio, che ospiterà anche spettacoli on ice. Lungo tutte le vie centrali dei paesi l’esibizione di artisti di strada con le loro performance d’altri tempi. Nelle piazze più caratteristiche, concerti, cori gospel e spettacoli vari. Lungo le vie l’allegra e sonora sfilata di zampognari, bande e campanari. Qua e là angoli a misura di bambino, come la casa degli Elfi nell’oratorio di Bratto con giochi, animazione e laboratori. Non mancano nemmeno diversi punti ristoro, dove riscalarsi con un vin brulé, una cioccolata o una tisana e dove degustare la cucina robusta dell’inverno e i sapori tipici del Natale orobico. Un servizio navetta agevolerà il trasferimento da una tappa all’altra della rassegna, che rispetta l’orario continuato dalle 10 alle 20.
Per l’occasione, speciali tariffe weekend per il soggiorno.